Direttore: Aldo Varano    

Il Consiglio di Stato vara la ZES di Gioia. Ora manca solo il via (formale?) di Gentiloni

Il Consiglio di Stato vara la ZES di Gioia. Ora manca solo il via (formale?) di Gentiloni
zes Sì del Consiglio di Stato allo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, per l'istituzione delle zone economiche speciali (Zes). Il decreto individua le procedure e le condizioni per l'istituzione delle Zes, intese come aree geograficamente limitate e chiaramente identificate, dove le imprese potranno beneficiare di speciali condizioni per gli investimenti e per lo sviluppo territoriale. La misura interessa Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. La sezione consultiva per gli atti normativi del Consiglio di Stato, pur esprimendo parere favorevole, ha anche formulato alcune osservazioni in merito al decreto, in primo luogo, ha evidenziato la necessita' di rivedere e rendere piu' efficace la disposizione dedicata alle definizioni, rinviando comunque alle valutazioni ed alle definitive determinazioni correttive della Presidenza del Consiglio. Il parere favorevole del Consiglio di Stato aggiunge un ulteriore tassello all'avvio della Zes per l'area portuale di Gioia Tauro in Calabria, la cui richiesta e' stata avviata da diversi anni anche dalla Regione. (fonte dire).

Diciamo la verità: erano pochissimi in Calabria (e non solo) a credere che sarebbe arrivata la tanto invocata svolta della Zes per l’area portuale di Gioia. E’ vero che manca ancora l’ultimissimo atto, la firma di Gentiloni sotto il decreto presidenziale. Ma se si tiene conto che parte del suo governo ha lavorato, gomito a gomito, con la Regione per raggiungere l’obiettivo, non è difficile immaginare che sarà presto raggiunto. La Zes, appena realizzata, dovrebbe aprire un dibattito. Si tratta di capire se è e sarà solo un fiore che non fa primavera perché in Calabria è tutto inutile essendo questa terra irredimibile, o se il problema è di individuare gli obiettivi e i progetti giusti, cioè possibili e tali da servire contemporaneamente alla Calabria e al resto del paese, lavorando alla loro realizzazione con tenacia, correttezza e trasparenza. (zoomsud)