Direttore: Aldo Varano    

CONSIGLIO. Irto convoca l'Assemblea per question time e comm/ne riforme

CONSIGLIO. Irto convoca l'Assemblea per question time e comm/ne riforme

Palazzo Campanelladi RICCARDO TRIPEPI -

Nuova seduta per il Consiglio regionale. Oggi la massima assemblea elettiva calabrese affronterà una riunione dedicata per la quasi totalità al question time.

Tanti gli argomenti sui quali sarà interrogata la giunta regionale: dalla sanità alle misure per l’occupazione, passando dai trasporti (con il caro biglietti per gli studenti pendolari) fino ad arrivare alle emergenze che il mal tempo ha provocato in diverse aree della Regione. Le interrogazioni si sono accumulate negli ultimi mesi e l’opposizione aveva fatto richiesta al presidente del Consiglio Nicola Irto per poter avere una seduta ad hoc che si occupasse del tema. Irto ha accolto le richieste e fissato per oggi l’appuntamento, anche perché non è ancora in calendario la seduta di Consiglio per affrontare il tema della sanità.

Originariamente prevista per l’inizio di gennaio, la riunione è stata spostata a fine mese, il giorno è ancora da definire, per consentire di affrontare in aula anche la discussione relativa al piano di rientro. Sul punto, infatti, è in corso da diverso tempo un dialogo tra il governatore Mario Oliverio e il ministro alla Salute Beatrice Lorenzin per arrivare ad una rimodulazione delle condizioni, troppo onerose per la Calabria.

Non mancherà però il rilievo politico per la seduta odierna. All’ultimo punto all’ordine del giorno, infatti, c’è l’elezione dell’Ufficio di presidenza della Commissione “Riforme”. L’organismo era stato cancellato durante la passata legislatura in ossequio ai principi della spending review insieme ad altri organismi e comitati. La maggioranza di Oliverio ha deciso di ripristinarla, con il conseguente aumento di spesa, per dare il via ad una serie di riforme che dovrebbero rivisitare lo Statuto e snellire la macchina regionale, così come da obiettivi elettorali di Mario Oliverio. La presidenza dell’organismo dovrebbe andare al Nuovo Centrodestra nella persona di Sinibaldo Esposito, unico consigliere dei tre alfaniani rimasto senza incarico, essendo Arruzzolo capogruppo e Pino Gentile vicepresidente di opposizione del Consiglio regionale.

Un ulteriore tassello che serve a rinsaldare sempre di più, anche a livello regionale, l’alleanza tra il Pd e il Nuovo Centrodestra. E che può essere interessante anche in relazione alle imminenti elezioni amministrative di Cosenza dove è allo studio una grande coalizione (o Alleanza Civica che di si voglia) che spazi dalle forze di centrosinistra fino agli uomini di Gentile e Morrone.