Direttore: Aldo Varano    

Cd’A. Cutrupi, il viaggiator cortese alla scoperta dell’Egitto

Cd’A. Cutrupi, il viaggiator cortese alla scoperta dell’Egitto

 cda egitto   di DANIELA MAZZEO

- Vi sono due modi per vivere un viaggio: seguire i libri di storia e di arte o abbandonarsi alla natura e alle storie del presente. Piero Cutrupi, il “Viaggiator Cortese” di Calabria d’Autore, ha scelto di viaggiare non da turista, ma con lo zaino in spalla per raccontare l’oriente fuori dai circuiti consueti, e con la volontà di osservare e capire in prima persona la realtà dei luoghi che visita.

E’ la volta dell’Egitto. Antonio Calabrò, ideatore della rassegna, introduce il viaggiator cortese che guiderà il pubblico alla scoperta di quattro luoghi importanti ma fuori dai soliti circuiti, sia quelli storico archeologici (Le Piramidi, la valle dei Templi), sia quelli turistico-patinati (Sharm El Sheikh); il percorso riguarderà Alessandria d’Egitto, il Canale di Suez, El Alamein e l’oasi di Siwa.

Mentre le immagini scorrono la voce di Cutrupi le racconta. E lo fa regalando al pubblico aneddoti, storie e curiosità che gli occhi hanno visto e la mente scolpito; affascina il connubio immagine-voce, attraverso il quale risaltano i deserti immensi, le suggestioni della storia, le grandi opere dell’uomo, la civiltà cosmopolita.

Un collage di immagini che compongono un viaggio nella conoscenza non solo dei luoghi ma di costumi e usanze dei posti. Il pubblico è privilegiato perché osserva immagini inedite e lo è ancor di più ascoltando la voce del viaggiatore che riflette le emozioni e li riporta nel presente.

Così che camminare nel deserto, fotografare navi nel Canale di Suez e vivere situazioni dei luoghi diventano realtà raccontata con parole e sguardi, diventano le esperienze dell’anima che ogni viaggio regala. Le immagini si scompongono in tante piccole storie raccontate da chi fa dei suoi viaggi la bussola della crescita esistenziale.

Le meraviglie dell’isola verde dell’oasi di Siwa, la malinconia di El Alamein, lo stupore per Suez, la cordialità di Alessandria, tutto l’insieme contribuisce a sfatare luoghi comuni e a dare una lettura vivace e interessante, sottolineata dalla musica originale egiziana, e da spezzoni di video girati in loco. “Il Viaggiator Cortese” conduce il pubblico nel viaggio e lo rende partecipe.

Piero Cutrupi chiude il racconto con la lettura del suo diario e con considerazioni che rendono ancor più brillante l’idea dell’originalità del suo modo di raccontare.

La rubrica del viaggiator cortese all’interno della rassegna Calabria d’autore è stata una bella novità gradita dal pubblico che ha risposto con numerose presenze e tanti applausi, e riprenderà nella prossima edizione con altri luoghi dell’Oriente.