Direttore: Aldo Varano    

ISTAT: Cresce l’occupazione giovanile. Meglio per i giovani laureati

ISTAT: Cresce l’occupazione giovanile. Meglio per i giovani laureati
Nel 2017, per il secondo anno consecutivo, in Italia aumentano gli occupati di 15-34 anni (+0,9%). Il tasso di occupazione cresce in tutte le classi di eta', attestandosi al 40,6% tra i giovani di 15-34 anni (+0,7 punti percentuali), al 73,0% tra i 35-49 anni (+0,6 punti) e al 59,2% tra i 50 e i 64 anni, tra i quali si segnala l'aumento piu' consistente (+1,1 punti). Cosi' l'Istat nel 'Rapporto annuale 2018'. Si conferma il ruolo dell'istruzione quale fattore protettivo: nel 2017 il tasso di occupazione cresce per tutti i livelli di istruzione, ma l'incremento piu' elevato e' per i laureati, che hanno quasi recuperato il livello del 2008 (-0,3 punti). Nel 2017 risultano occupati quasi otto laureati su dieci, due diplomati su tre e solo quattro persone su dieci con la licenza media.