Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. L'Anassilaos sulla storia del cinema di Hollywood (16 ottobre nello spazio Open di via Filippini)

REGGIO. L'Anassilaos sulla storia del cinema di Hollywood (16 ottobre nello spazio Open di via Filippini)

La storia del cinema di Hollywood: dalla nascita agli anni 2000. Un viaggio attraverso i generi, i film, i registi e gli attori che hanno segnato la storia del cinema americano” è il filo conduttore di una serie di conversazioni del Dott. Luca Pellerone, promosse dall’Associazione Culturale Anassilaos, che si terrà martedì 16 ottobre presso lo  Spazio Open  (via Filippini 23-25 angolo via Giudecca) alle ore 17,30,  - congiuntamente con Spazio Open. Il primo incontro,  dal 1900 agli anni '40,  dalla nascita del cinema americano fino all'affermazione del cinema narrativo classico affronterà i primordi del cinema  con riferimenti a Thomas Edison e ai fratelli Lumiere fino ad arrivare alla nascita di Hollywood nel 1915. Il relatore si soffermerà  sui registi più significativi dell’epoca e sulle novità stilistiche e tematiche apportate da Griffith e Stroheim. Egli analizzerà anche il  genere comico degli anni Venti con Charlie Chaplin e Buster Keaton fino all'avvento del sonoro che segnò variamente il destino artistico di attori e registi – per esempio quello di Keaton - nonché  i riflessi della grave crisi economica del 1929 che coinvolse anche Hollywood.  Un capitolo a parte riguarda l’adozione di un preciso codice di comportamento imposto dalle autorità statunitensi alle case di produzione, agli sceneggiatori e ai registi (una censura vera e propria soprattutto per quanto concerne i riferimenti alla sessualità) che gli artisti di Hollywood seppero di volta in volta aggirare con intelligenza ed ironia.  L’autore si soffermerà anche  sulla rivoluzione tecnologica rappresentata dall’avvento del colore e del technicolor che segnò il successo su scala mondiale di film come  "Via col vento" e l’avvio dello "star system". La Seconda Guerra Mondiale, alla quale gli Stati Uniti parteciparono dopo l’attacco giapponese a Pearl Harbour,  ebbe un impatto notevole sulla cinematografia chiamata a dare i proprio contributo alla causa nazionale  con film di propaganda che  stranamente recuperarono generi prima decaduti, tra i quali il noir.