NUCERA (SEL): "fondamentale realizzare lo svincolo di Sant’Eufemia d’Aspromonte"

NUCERA (SEL): "fondamentale realizzare lo svincolo di Sant’Eufemia d’Aspromonte"

ReP

“La realizzazione dello svincolo di Sant’Eufemia d’Aspromonte è un intervento fortemente richiesto dalle comunità dell’area aspromontana del Basso Tirreno.” È quanto sostiene il consigliere regionale Giovanni Nucera.
“Da quando il vecchio svincolo autostradale è stato soppresso, comuni come Sant’Eufemia, Sinopoli e Scido risultano penalizzati nei collegamenti con l’autostrada dovendo utilizzare lo svincolo di Sant’Elia. Il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio è intervenuto più volte in merito interpellando l’ANAS e il Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, affinché si procedesse alla realizzazione in tempi certi e brevi del nuovo svincolo, alleggerendo così le comunità locali di un grave disagio. La quarta Commissione consiliare ‘Assetto e utilizzazione del territorio e Protezione dell’Ambiente’ si è già occupata della questione durante un’audizione, lo scorso mese di ottobre, cui hanno preso parte i rappresentati di un comitato civico che promuove la realizzazione dello svincolo e i Sindaci del territorio e durante la quale sono intervenuti l’Assessore regionale alle Infrastrutture e l’ANAS. Durante l’audizione è stato chiarito che esistono ben due progetti per la realizzazione di un nuovo svincolo: uno di ANAS e uno dell’ex Provincia di Reggio Calabria oggi Città Metropolitana. Entrambi i progetti sono stati sottoposti alla valutazione delle competenti commissioni ministeriali che hanno formulato alcune osservazioni” riferisce il capogruppo “La Sinistra” in Consiglio regionale.

“A valle della riunione della quarta commissione – continua Giovanni Nucera – mi sono impegnato con un gruppo di consiglieri regionali a promuovere le necessarie interlocuzioni con gli attori coinvolti, in primo luogo con il Sindaco Giuseppe Falcomatà della Città Metropolitana di Reggio Calabria, la quale è proprietaria del progetto che ha ricevuto le migliori valutazioni. Sin da subito il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà ha dimostrato sensibilità al tema e si è reso disponibile per la ricerca di una soluzione tempestiva della problematica. L’obiettivo è stato quello di reperire le risorse necessarie per aggiornare il progetto esistente in modo da superare i rilievi mossi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.”

La versione aggiornata del progetto è previsto che venga trasmessa ufficialmente agli organi competenti attraverso l’Assessorato alle Infrastrutture della Regione Calabria, al fine di avviare i passaggi successivi e finalizzati all’inserimento del progetto nell’ambito del Contratto di Programma tra il MIT e Anas.

Il consigliere delegato Nucera conclude affermando che “La mia attenzione verso le esigenze di mobilità di questo territorio, già penalizzato da condizioni geografiche poco favorevoli, è massima. L’atteggiamento positivo che riscontro negli interlocutori coinvolti mi rende fiducioso in un esito positivo della vicenda”.