MORRA. (Comm/ne antimafia): Ammonta a 150 Mld l'economia delle mafie

MORRA. (Comm/ne antimafia): Ammonta a 150 Mld l'economia delle mafie

"Ammontano a 150 miliardi i ricavi dell'economia criminale, arrotondati forse per difetto". Lo ha reso noto il presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Nicola Morra, riferendosi agli ultimi dati sugli affari delle mafie, ieri sera durante un meeting a Casal di Principe (Caserta)  dove sta proseguendo la Summer School di giornalismo dell'Ucsi.

"Lo Stato  - ha proseguito Morra - avrebbe il dovere di aggredire il crimine organizzato da quando poi si infiltra in tutta l'economia. Purtroppo lo Stato non sempre è attento e in questo non è  particolarmente sollecitato anche dai tanti sofferti e dai tanti imprenditori che non si rendono conto". 

       Nel corso dello stesso dibattito si è poi aperta una polemica. "Ho telefono al presidente di Confindustria Boccia - ha proseguito Morra - avvisandolo che non sarei andato all'Assemblea 2019 inprogramma a Cosenza in occasione del passaggio di consegne tra il vecchio e nuovo presidente della locale associazione degli industriali. Perché avrei dovuto partecipare con il mio attuale sindaco, che ambisce ad essere il candidato alla presidenza della Regione ma è prescritto ed indagato, e con il governatore della Calabria interessato da altre vicende? Ho difficoltà e non mi siedo con soggetti che non solo sono indagati ma anche prescritti, e hanno sul capo la richiesta di rinvio a giudizio". Il meeting si sta svolgendo in uno dei 156 beni confiscati alla criminalità organizzata, gestiti da Agrorinasce di cui 141 finanziati da vari enti.