Direttore: Aldo Varano    

LAMEZIA. Don Pino Latelli va in quiescenza dopo aver insegnato “Musica” nella Scuola Pubblica per quasi 40 anni

LAMEZIA. Don Pino Latelli va in quiescenza dopo aver insegnato “Musica” nella Scuola Pubblica per quasi 40 anni
ReP
 

Don Pino Latelli, dopo aver insegnato all’inizio della carriera “Religione” e in seguito “Musica” nella Scuola Pubblica per quasi quarant’anni, va in quiescenza congedandosi con una breve cerimonia, svoltasi nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo “Borrello-Fiorentino, da tutto il personale della scuola.. Per l’occasione tutti si sono dati appuntamento per festeggiare il professore dimostrandogli stima, vicinanza e tanto affetto conquistati dopo lunghi anni dedicati alla scuola con amore e abnegazione. Iniziata la lunga carriera , precisamente 39 anni fa nella scuola media di Nocera Torinese dove è rimasto ad insegnare per dieci anni “religione”, don Pino Latelli ha continuato la sua attività di docente a Lamezia Terme insegnando “Musica” per ben 29 anni ricoprendo con alto senso di responsabilità anche altri ruoli come quello collaboratore del dirigente scolastico, componente del Consiglio d’Istituto e componente del Consiglio di valutazione degli insegnanti. Durante la delicata cerimonia di congedo, la professoressa Peppina Mete, a nome di tutti i colleghi, ha voluto esprimere i suoi sentimenti per il collega don Pino Latelli. “Insieme all’augurio per una vita felice, con queste poche ma essenziali parole ti esprimiamo la nostra stima e il nostro affetto. Sono stati tanti gli anni trascorsi fianco a fianco nel lavoro quotidiano coi ragazzi; abbiamo tanto faticato ma abbiamo passato tanti momenti di gioia. La tua presenza è stata sempre propositiva e prodiga di consigli. Ti ringraziamo per il contributo di umanità e professionalità che hai lasciato in questa Scuola. Ti auguriamo di cuore di vivere questa nuova fase con serenità. Con affetto, i tuoi affezionati colleghi”. Al termine del suo apprezzato intervento la docente ha consegnato a don Pino un bellissimo orologio come segno di riconoscimento del suo servizio scolastico svolto in armonia con i vari dirigenti scolastici, i docenti e con quanti lo hanno sostenuto nel percorso didattico e formativo dei suoi alunni.
Il “Festeggiato”- superati i primi momenti di comprensibile commozione - ha ringraziato tutti i colleghi per i  segni di stima, di attenzioni e di gratificazione che gli hanno manifestato nel corso della lunga carriera e in occasione della festa di congedo.
Il ricco buffet, il taglio della artistica torta, preparata dal Cake Design Ferdinando Cimino, titolare della pasticceria “La Dolce Vita” di Platania e il rituale stappo dello spumante, hanno chiuso il significativo rito di congedo.


Lina Latelli Nucifero