Direttore: Aldo Varano    

CZ. SP25, Ferro: per noi opera prioritaria

CZ. SP25, Ferro: per noi opera prioritaria
ReP
 

Attraverso la rimodulazione di fondi Cipe già assegnati alla Provincia di Catanzaro, la giunta regionale ha destinato 10 milioni di euro al progetto per la ricostruzione della strada provinciale 25 distrutta dall’alluvione del novembre scorso, e alla messa in sicurezza del corso del fiume Alli. Il provvedimento è inserito nella delibera pubblicata nel Burc del 19 giugno. In seguito ad una serie di riunioni tecnico-politiche tenute neimesi scorsi tra Regione e Provincia, sono state individuate le risorse necessarie alla realizzazione di un intervento complessivo sull’intera area del fondovalle, per garantire la piena sicurezza delle opere che saranno realizzate, tentando di evitare che in futuro possano verificarsi nuovi disastri a causa del maltempo. I lavori sono inseriti nell’ambito di un più ampio progetto integrato del valore di 20 milioni di euro, elaborato dai tecnici di Provincia e Sorical e condiviso dai sindaci del comprensorio in un apposito tavolo tecnico-istituzionale coordinato dal Prefetto di Catanzaro Raffaele Cannizzaro, che prevede un intervento di 10 milioni, finanziato in precedenza, per il ripristino della condotta idrica di Santa Domenica, e ulteriori 10 milioni di euro, reperiti con la rimodulazione dei fondi Cipe, per la realizzazione del nuovo tracciato della sp 25 e per la sistemazione idraulica del corso del fiume Alli.
Il Commissario straordinario della Provincia di Catanzaro Wanda Ferro parla quindi di “un ulteriore impegno mantenuto” ed esprime soddisfazione “per l’avvio a soluzione complessiva e definitiva di una problematica che ha finora causato pesanti disagi alle comunità della Presila e al capoluogo. Come ho più volte ribadito agli amministratori e alla cittadinanza, per l’Amministrazione provinciale la ricostruzione della Sp 25 è un progetto che ha assoluta priorità, per questo abbiamo concordato sulla rimodulazione delle risorse già assegnate all’ente attraverso il Piano per il Sud. Nel frattempo abbiamo realizzato a tempi direcord e aperto al transito la pista provvisoria, finanziata con 700 mila euro e funzionale anche alla realizzazione dei lavori, che consente di alleviare i disagi della popolazione. Ringrazio quanti, dal prefetto Cannizzaro ai sindaci del comprensorio, ai cittadini, ci hanno affiancato in maniera costruttiva favorendo una efficace e rapida soluzione del problema”.