Direttore: Aldo Varano    

CASSANO ALLA JONIO (CS). Michele Guerrieri: ecco perché mi dimetto da segretario del PSDI

CASSANO ALLA JONIO (CS). Michele Guerrieri: ecco perché mi dimetto da segretario del PSDI
ReP
 

Lettera di dimissioni

In data odierna, comunico le mie dimissioni di segretario cittadino del PSDI in una lettera aperta a iscritti e simpatizzanti del Partito ed alla stampa.
Le incomprensioni con il Sindaco Giovanni Papasso, il consigliere Comunale Gennaro Greco e due dirigenti passati a Zona Dem (PD) mi hanno portato nelle ultime settimane ad una decisione dolorosa ma inevitabile, lasciare un partito di maggioranza del centrosinistra.
Le motivazioni della mia scelta sono: Il consigliere comunale Greco ha disertato le nostre ultime riunioni di Partito, rendendo cosi il PSDI non partecipe attivamente all’amministrazione di Gianni Papasso, del quale non condivido la tecnica di fidelizzare i consiglieri per tagliare fuori le idee e le proposte dei partiti politici. Dopo gli altri 3 partiti usciti dalla coalizione, mi sento anche io deluso e amareggiato per le gravi carenze di innovazione e confronto che noi giovani ci aspettavamo da Papasso. Purtroppo da una coalizione di 6 partiti, ne è rimasto solo 1, il Partito Socialista, partito che non condivido perchè non richiama i miei valori. Ritengo ringraziare l’ Assessore Comunale Luigi Garofalo, del quale apprezzo il suo lavoro ed a lui va la mia stima. Dopo la pioggia arriva l’ arcobaleno, ho deciso cosi di intraprendere con gioia una nuova battaglia nel centrodestra, aderendo al Partito Politico “Cantiere Popolare”, che fa capo al leader ex Ministro all’ Agricoltura e prima Sottosegretario al Lavoro, Deputato nell’ attuale legislatura, l’ On. Saverio Romano, Partito gia confluito a livello nazionale in “Forza Italia”. Sono convinto che gran parte di amici, quelli veri, saranno con me in questo movimento politico, aperto a giovani, donne e uomini di buona volontà, non con ispirazioni personali ma con la voglia di una politica concreta e di sviluppo, creando condizioni migliori di vita e di vivibilità all’ interno del nostro Comune, ricco di infinite risorse molto spesso non utilizzate.

Michele Guerrieri