Direttore: Aldo Varano    

POLISTENA (RC). Tripodi: respingiamo al mittente l'ipocrisia del Pd

POLISTENA (RC). Tripodi: respingiamo al mittente l'ipocrisia del Pd
ReP
 

Risposta all'interrogazione della minoranza consiliare

Per uno scontro tutto interno al Pd cittadino, così come i parlamentari del Pd Bruno Bossio, Battaglia, Oliverio e Stumpo, si sono prestati alla penna altrui, così gli odierni interroganti si prestano alle farse dei loro già compagni di merende.
Da quando l'Amministrazione Comunale ha deciso legittimamente di procedere ad una riorganizzazione degli uffici, anche procedendo ad una serie di trasferimenti di personale, è cominciata la demonizzazione di un operato fin troppo cristallino e trasparente per quel che riguarda le procedure seguite e non solo. Evidentemente non esiste un caso Raineri, ma il caso di qualche "intoccabile" che forse interpretava il proprio ruolo lavorativo come una postazione da difendere ad ogni costo.
E'questo il quesito che meriterebbe una risposta e gli interroganti lo sanno bene.
Intanto occorre precisare che quella dell'avvocato dottoressa Raineri, non si tratta di un'assunzione a tempo indeterminato, ma dell'applicazione dell'art. 110 del Tuel che prevede la possibilità di sottoscrivere contratti a termine per un periodo che non supera la durata del mandato del Sindaco pro-tempore.
E' stato necessario procedere alla selezione di un avvocato, perchè il comune di Polistena è stato sempre sprovvisto di tale figura, e di istituire una ripartizione che assieme alle gare ed ai contratti curasse i servizi legali garantendo efficienza e trasparenza ed offrendo anche consulenza dal punto di vista del diritto dentro il comune stesso. Oltretutto si tratta di un contratto part-time.
Durante il periodo dell'Amministrazione PD Laruffa l'istituto dell'articolo 110 è stato applicato in due circostanze, precisamente nel gennaio e nel marzo 2007 per l'assunzione a termine dell'arch. Fortunato Plateroti, e dell'arch. Cannatà Luigi Bruno, senza che vi sia stato nessun bando pubblico preventivo, nonostante il comune di Polistena avesse in pianta organica due architetti.
Non ci pare che in tali occasioni il PD nazionale sia intervenuto a sindacare l'operato dell'"ei fu" Amministrazione Laruffa, così come esponenti parlamentari non risulta abbiano mai proferito parola quando nel 2008 è stato affidato dal Comune di Polistena un incarico di consulenza per un fantomatico "supporto alla struttura unica per la gestione in forma associata del servizio politiche comunitarie" per la cifra di 50.000 Euro all'anno alla dott.ssa Grazia Gioè, unica partecipante al bando.
Ora invece, nonostante l'attuale Amministrazione abbia esperito le procedure di evidenza pubblica, pubblicando un bando al quale hanno partecipato due concorrenti, la dott.ssa avv. Raineri poi selezionata e l'avv. Lucia Carlino, gli interroganti si preoccupano di non far passare il comune di Polistena "agli onori della peggiore cronaca italiana". Che ipocrisia!!! Che vergogna!!!
Ancora peggio, è indegna e disgustosa la staffetta tra i vari gruppuscoli del Pd cittadino nel mettere alla berlina una giovane professionista seria come la dott.ssa Raineri laureata con 110/110 e abilitata alla professione di avvocato, ma soprattutto già vincitrice nel 2008 di concorso pubblico presso l'Agenzia delle Entrate. Ripetiamo, già vincitrice di concorso pubblico presso l'Agenzia delle Entrate. Un concorso vero, non come i concorsi-farsa dell'Amministrazione targata PD e Laruffa, su cui gli artefici dovrebbero mettersi una mano sulla coscienza.
Le attività della dott.ssa avvocato Raineri rispecchiano le disposizioni dell'articolo 27 del regolamento che disciplina l'ordinamento degli uffici e dei servizi del comune e rispettano le disposizioni del bando pubblico per il quale è stata chiamata a curare non solo i servizi legali, ma a dirigere una ripartizione composta da servizi inerenti gare, contratti e provveditorato. La stessa dottoressa Raineri dispone di tutti i titoli oltre che delle qualità necessarie per dirigere la Ripartizione, abilitata anche a patrocinare per conto del comune dinanzi agli organi giudiziari di prima istanza alcune tipologie di contenzioso, in base alla propria competenza.
Del resto è impensabile che l'imponente attività di contenzioso possa essere gestita da un solo avvocato patrocinante, peraltro con un contratto part-time. Il che obbliga il Comune comunque ad avvalersi di collaborazioni esterne così come ha sempre fatto. Ben diverso è il coordinamento, quale dirigente, di una ripartizione che si occupa insieme a contratti, gare, provveditorato, anche di servizi legali e che proprio grazie all'impegno dell'avvocato Raineri, è riuscita in questo campo a dirimere e sbrogliare tantissime situazioni ingarbugliate, facendo luce su debiti fuori bilancio e sinistri stradali, dove negli ultimi anni il Comune ha ottenuto notevoli risparmi economici.
Pertanto, respingiamo il tentativo di delegittimare e destabilizzare l'Amministrazione Comunale, che mette in evidenza il livello di alcuni personaggi ormai squalificati per il loro fallimento politico che vorrebbero rigenerarsi gettando fango gratuito.
Ma come sempre costoro troveranno un argine possente, in chi, come questa Amministrazione, rispedisce al mittente ogni provocazione e rimane determinata a percorrere la via dell'onestà, della legalità e della giustizia, valori questi che gli interroganti possono vedere solo nel cannocchiale. Se qualcuno si sente offeso, venga fuori! Così è (se vi pare)!

Polistena lì 30/06/2014

Dott. Michele Tripodi - SINDACO DI POLISTENA