Direttore: Aldo Varano    

Il vice ministro alle Infrastrutture Nencini a Catanzaro: ci sono i venti milioni per il Porto. Consiglio, rapidità

Il vice ministro alle Infrastrutture Nencini a Catanzaro: ci sono i venti milioni per il Porto. Consiglio, rapidità
ReP
 

“Se qualcuno vi racconta che la politica non ha valore è un bugiardo. Le priorità vengono fissate in sedi politico-istituzionali”. E’ quanto ha affermato il vice ministro alle Infrastrutture, e segretario nazionale del Psi, Riccardo Nencini, a Catanzaro su invito del gruppo consiliare comunale del costituendo Partito socialista europeo, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nel pomeriggio nella sala convegni del ristorante “Stella Maris”. A due passi dal cantiere aperto di una infrastruttura fondamentale attesa da oltre 50 anni: il Porto di località Casciolino, per il cui completamento il vice ministro conferma che ci sono a disposizione venti milioni di euro.
“Siamo anche fuori dalla forbice temporale, per questo consiglio alle autorità e alle istituzioni della città e della Provincia rapidità. Per quanto riguarda l’asse ferroviario, la mia opinione è che il Governo farà la sua parte in merito al potenziamento della linea ferroviaria – dice ancora il vice ministro alle Infrastrutture -. Ma è corretto che la Regione Calabria definisca e consegni le sue priorità. Siccome quello di Lamezia Terme tra non molto diventerà uno dei pochissimi aeroporti strategici italiani, sarà tra le infrastrutture che dovranno essere servite in eccellenza, anche in finanziamenti italiani e comunitari. La linea ferrata Catanzaro-Lamezia, quindi, se confermata dalla Regione come prioritaria, poi sapremo cosa fare”. L’invito rivolto da Nencini, quindi, è quello di individuare le priorità da “girare” alla cabina di regia per la Calabria, oggetto dell’incontro che Nencini avrà martedì prossimo con il ministro per gli Affari regionali, Lanzetta. C’è spazio anche per la politica alla conferenza stampa alla quale hanno preso parte tra gli altri il segretario regionale del Psi, Luigi Incarnato, il dirigente nazionale Fabio Guerriero, il segretario provinciale Salvatore Carmeli, il consigliere nazionale Roberta Giuditta e i consiglieri comunali Roberto Guerriero ed Enzo Mercurio che assieme ad Antonio Giglio costituiranno il gruppo del Pse a Palazzo de Nobili. “Sono alla guida di un partito che funziona e prende voti – dice Nencini – le primarie non sono del Pd ma della coalizione e senza la coalizione il centrosinistra non vince. Il Psi sta valutando se candidare un proprio aspirante presidente”.
Prima della conferenza stampa Nencini ha incontrato i rappresentanti regionali e provinciali dei sindacati dei Trasporti di Cgil, Cisl, Uil e Fast. La tappa catanzarese della visita del vice ministro alle Infrastrutture si è conclusa con un incontro con gli amministratori locali del Psi.