Direttore: Aldo Varano    

LAZZARO (RC). Crea: richiesta intervento urgente bivio FFSS

LAZZARO (RC). Crea: richiesta intervento urgente bivio FFSS
ReP
 

Da circa un mese sono in corso lavori di ristrutturazione al sottopassaggio posto al Bivio Stazione Ferroviaria di Lazzaro. Da alcuni giorni i lavori sono stati abbandonati ed è precluso l’utilizzo della struttura ai pedoni, che sono costretti ad attraversare il pericolosissimo tratto di strada dopo una lunga attesa, aspettando che qualche diligente automobilista si ferma per consentirne l’attraversamento. Ciò, però, aumenta il potenziale pericolo per l’utente poiché i veicoli che seguono effettuano il sorpasso del veicolo fermo rischiando di travolgere il passante che si accinge a raggiungere la corsia opposta. Attraversare la strada è un’ardua impresa. La zona è molto frequentata atteso la presenza della stazione ferroviaria, della scuola Media ed Elementare, di numerose attività commerciali tra cui alcuni supermercati, bar, un panificio, un tabacchino, la delegazione municipale, oltre alle numerose abitazioni poste sia lato mare che lato monte del sottopassaggio. La ristrutturazione del sottopassaggio è stata più volte richiesta nel corso degli anni dal Comitato spontaneo “Torrente Oliveto” e dopo tanto tempo ci si è decisi di intervenire proprio nel periodo estivo quando il traffico è più intenso ed in concomitanza con gli interventi di realizzazione della rotatoria al Bivio Lazzaro Nord.
In considerazione della gravissima situazione di pericolo che si è determinata, si sollecita l’urgente completamento dell’intervento e nel frattempo si richiede la presenza sul posto di pattuglie di polizia che garantiscano ai pedoni l’attraversamento della strada in sicurezza, o altre soluzioni che le Autorità, gli Enti e i tecnici competenti riterranno opportuno adottare. A pochi metri presso la delegazione municipale c’è la sede staccata della polizia municipale di Motta san Giovanni. Sebbene l’alto indice di pericolosità e i disagi che gravano sui pedoni siano sotto gli occhi di tutti, si fa finta di non vedere.
Si chiede a S.E. il Signor Prefetto di voler valutare la possibilità di sensibilizzare coloro che sono chiamati a vigilare e garantire la sicurezza stradale.

Vincenzo CREA
Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”
e Referente unico dell’ANCADIC Onlus