Direttore: Aldo Varano    

RC. Dacci una zampa: "anche la movida è solidale con noi. Domenica saremo all'Acanto beach"

RC. Dacci una zampa: "anche la movida è solidale con noi. Domenica saremo all'Acanto beach"
ReP
 

Arriva anche su una delle spiagge più “calde” del litorale reggino la causa dell’occupazione del canile municipale di Mortara, la struttura conclusa nel 2006, inaugurata nel 2008 e mai entrata in funzione, che i volontari di Dacci una zampa hanno deciso di occupare per rispondere all’emergenza randagismo in città. Domenica pomeriggio, l’Acanto beach club - nota spiaggia dell’omonimo hotel di Melito Porto Salvo, nel week end punto di ritrovo per tutti i giovani reggini che regolarmente si presentano all’evento organizzato dalla Wait Rc e da Salsa Revolution - dedicherà uno spazio alla causa di Occupy canile, che nel corso del pomeriggio sarà presente con i suoi volontari, uno stand informativo e la campagna “Io per i cani di Mortara ci metto la faccia”. Tra giochi, animazione e musica – sapientemente mixata dai dj Claudio Polimeni e Paolo Cammera – la movida diventa solidale con la causa dei volontari di Dacci una zampa, che contro le minacce di sgombero che pendono sul canile occupato ha lanciato la campagna “Io per i cani di Mortara ci metto la faccia”, raccogliendo in pochi giorni quasi un migliaio di adesioni. “Domani – dicono da Dacci una zampa – “porteremo la nostra battaglia anche all’Acanto beacch. Speriamo di incontrare lo stesso slancio di solidarietà, lo stesso appoggio e la stessa vicinanza che i reggini ci hanno mostrato in queste prime due settimane di occupazione al canile”. Nel corso del pomeriggio, i volontari saranno disponibili per fornire informazioni sulla battaglia in corso, ma sarà possibile anche aderire alla campagna promossa dall’associazione. “Non si tratta di un appuntamento benefit, a Dacci una zampa andrà solo quanto verrà versato nei salvadenai dell’associazione presenti ai banchetti, ma per noi rimane un evento importantissimo che ci permette di entrare in contatto con i reggini, fin dal primo momento i nostri veri – se non unici - interlocutori”.

Dacci una Zampa Onlus