Direttore: Aldo Varano    

La Calabria protagonista sulla Croisette con il reggino Gabriele Ielitro con i restauri della “Trilogia del dollaro”

La Calabria protagonista sulla Croisette con il reggino Gabriele Ielitro con i restauri della “Trilogia del dollaro”

ielitroPrestigiosa collaborazione ai restauri della “Trilogia del dollaro” che la Cineteca di Bologna ha presentato al 67° Festival di Cannes.

La Cineteca di Bologna nuovamente sulla ribalta della Croisette, con i restauri del suo laboratorio L'Immagine Ritrovata dove opera, tra gli altri giovani talenti, Gabriele Ielitro, reggino DOC che ha già dato prova di sé con il restauro dei film che hanno partecipato alla 70° mostra di Venezia, per il “restauro di lusso” di Roma città aperta e per il Festival di Cannes della scorsa edizione. Il giovane professionista reggino con la collaborazione ai tanto attesi restauri dei film presenti nel cartellone di Cannes Classics,  ha aggiunto una nuova perla alla “collana” di successi già ottenuti.

Per un pugno di dollari, Per qualche dollaro in più e Il buono il brutto il cattivo a completare la “Trilogia del dollaro”,  con Matrimonio all’italiana di De Sica e La paura di Roberto Rossellini formano un eccezionale contributo al recupero di grandi capolavori del cinema italiano.

Cinema italiano amatissimo da tanti grandi registi d’oltreoceano, tra cui lo scatenato Quentin Tarantino, mattatore dell’ultimo red carpet di questa edizione. Il regista di Pulp Fiction (che festeggiava i 20 anni dalla prima proiezione proprio a Cannes) è stato chiamato a fare da presentatore della proiezione-evento di Per un pugno di dollari. Il film padre dello spaghetti western ha ricevuto l’onore di essere scelto come film di chiusura del festival e sarà proiettato nella stupenda versione restaurata in 4K dall’Immagine Ritrovata grazie anche al contributo di Unidis Jolly film.

“E’ stato un grande onore poter lavorare a un capolavoro così importante del nostro cinema in una ricorrenza come i 50 anni dall’uscita nelle sale.” - riferisce il giovane Ielitro - “In qualità di digital compositor mi sono occupato di eliminare tramite le tecniche degli effetti speciali i difetti più vistosi della pellicola, problemi che solitamente non vengono risolti con le normali tecniche del restauro digitale. Abbiamo riportato allo splendore originale i famosissimi titoli di testa. Una particolare attenzione è stata dedicata alle inquadrature più significative del film, come i classici primi piani alla Leone, dove l’usura del tempo disturbava maggiormente la visione allo spettatore”.

Dopo la proiezione a Cannes La Trilogia del dollaro è tornata anche nelle sale italiane (sia nella versione italiana, sia nella versione internazionale inglese), nell’ambito del progetto Il Cinema Ritrovato promosso dalla Cineteca di Bologna per la distribuzione dei classici restaurati in sala.

Non solo i western di Sergio Leone ma anche uno dei più grandi esempi di commedia nostrana come Matrimonio all’italiana ha compiuto 50 anni ed è stato presentato al Festival di Cannes, nella sezione Cannes Classics. Il restauro del capolavoro che Vittorio De Sica trasse dalla Filumena Marturano di Eduardo De Filippo è stato realizzato in collaborazione con Surf Film da Cineteca di Bologna e Technicolor Foundation per il Cinema Heritage con il contributo di Memory Cinema presso L'Immagine Ritrovata, grazie al prezioso lavoro del gruppo di giovani professionisti dove spicca appunto il nostro conterraneo Gabriele Ielitro.