Direttore: Aldo Varano    

ROSSANO (CS). Incendi: soccorsi ok. Pene certe per i piromani

ROSSANO (CS). Incendi: soccorsi ok. Pene certe per i piromani
ReP
 

Domati i quattro roghi che dalla tarda mattinata di ieri hanno interessato quattro distinte aree che circondano la zona a monte del Centro storico. Gli operai del Comune, in sinergia con gli operatori dell’Afor, dei Vigili del fuoco e della Protezione Civile regionale a lavoro per tutto il pomeriggio di ieri e anche nella notte scorsa per domare le fiamme che in più zone hanno lambito anche diverse abitazioni. Aria dei Santi, Pantasima, Maviglia e Valle Celadi, queste le aree interessate dal fronte del fuoco. Maggiore monitoraggio e pene certe per chi si rende artefice di questi brutali attentati alla natura e all’ecosistema.

È quanto fa sapere il Sindaco Giuseppe Antoniotti che dalla serata di ieri (mercoledì 28 agosto), non appena conclusasi l’assemblea dei Primi cittadini riunitasi per discutere attorno alle problematiche della strada statale 106, ha coordinato i lavori dalla centrale operativa dello Scalo insieme al dirigente dell’Ufficio tecnico Vincenzo Di Salvo e al responsabile del Centro Com di Rossano, Luigi Forciniti. Sui luoghi del rogo, invece, hanno presidiato fino a tarda notte l’assessore all’Ambiente Rodolfo Alfieri ed il Consigliere comunale Natalino Chiarello.

Un atto ignobile – dichiara il Sindaco Antoniotti – del quale è necessario che vengano individuati i responsabili e puniti in modo esemplare. Non è il primo anno che nel periodo estivo si perpetuano tali attentati al nostro ecosistema che mettono a repentaglio anche centinaia di vite umane, di chi vive nelle aree colpite dagli incendi ma anche di chi lavora in modo instancabile, sprezzante del pericolo, per arginare e spegnere i roghi. Confidiamo nel lavoro che stanno portando avanti in queste ore le forze dell’ordine per scovare i presunti piromani. Perché è impensabile che le fiamme si siano innescate in modo accidentale nello stesso momento ed in quattro distinti luoghi del territorio comunale. Gli incendi estivi – prosegue il Primo cittadino – purtroppo non si verificano per pura casualità. Nonostante la gravità e la repentina estensione delle fiamme, alimentate dal forte vento, si è riusciti a tenere sottocontrollo e ad arginare l’area del fuoco, divampato in una zona impervia e difficilmente raggiungibile. Encomiabile il lavoro svolto dai nostri operai, a cui va il mio personale ringraziamento, dei vigili del fuoco e della sala operativa regionale della ProCiv che nel pomeriggio di ieri ha garantito la presenza di un elicottero e dalle prime luci dell’alba di oggi anche il supporto di un canadair che ha contribuito al totale spegnimento degli incendi. Massima attenzione agli eventi, inoltre, è stata dedicata dal sottosegretario regionale alla Protezione civile, Giovanni Dima, e dall’assessore all’Ambiente Michele Trematerra con i quali sono rimasto in costante aggiornamento. Insomma – conclude Antoniotti – un grande lavoro di squadra che ha fatto sì che si evitasse il peggio.

Al momento gli Uffici comunali e della Regione sono a lavoro per quantificare l’entità dei danni provocati dagli incendi.