Direttore: Aldo Varano    

OPPIDO M. (RC). Domani l’iniziativa “Galà della Legalità – Letteratura e Musica per ricordare …”

OPPIDO M. (RC). Domani l’iniziativa “Galà della Legalità – Letteratura e Musica per ricordare …”
ReP
 

La quieta frescura dei tigli di piazza Regina Margherita di Oppido Mamertina accoglierà , sabato 30 agosto alle ore 21.30, l’iniziativa “Galà della Legalità – Letteratura e Musica per ricordare …” .
Con l’impegnato spettacolo si raggiungerà l'apice della due giorni di kermesse per la legalità promossa dall’Amministrazione Comunale di Oppido Mamertina e in particolare dalla Presidenza del Consiglio e dall’Assessorato alla Legalità.
Il “Galà”, indetto e curato dall’Associazione Culturale “Geppo Tedeschi” con la preziosa adesione della Banda Municipale “Francesco Cilea” e dell’Orchestra Giovanile di Fiati “Giuseppe Rechichi” dello stesso comune; onorerà la memoria della piccola Mariangela Ansalone e del nonno Giuseppe Maria Bicchieri, vittime innocenti della ‘ndrangheta nella strage dell’8 maggio 1998.
Alla manifestazione, ingentilita dalle note della banda e dell’orchestra, offriranno un loro apporto letterario gli scrittori : Mimmo Gangemi (autore di romanzi per Garzanti ed Einaudi); Santo Gioffré ( storico e romanziere per Mondadori e Rubbettino) ; Rocco Cosentino ( Scrittore per Pellegrini e sostituto procuratore distrettuale antimafia presso la procura di Reggio Calabria) ; Aldo Pecora (giornalista, saggista per Rizzoli e fondatore del Movimento Antimafie “Ammazzateci tutti”).
La poetessa Maria Frisina, presidente dell’Associazione Culturale “Geppo Tedeschi”, ha affermato : “La resa incondizionata, la riverenza di un sostrato maggioritario di coscienze avvengono soprattutto, ad Oppido Mamertina, nell’incontro, nella perfetta sinergia tra cultura letteraria e fervore musicale.
Calamitare ad Oppido eccellenze della letteratura contemporanea è rievocare le nostre origini di supremazia artistico-letteraria . Penso particolarmente all’ opera di Rocco de Zerbi , alle sinfonie di Giuseppe Nunziato Muratori fino al grande poeta futurista Geppo Tedeschi”.