Direttore: Aldo Varano    

CORIGLIANO (CS). Biblioteca: 80mila volumi da custodire

CORIGLIANO (CS). Biblioteca: 80mila volumi da custodire
ReP
 

Recuperare e riordinare le fonti archivistiche e librarie del Comune, salvaguardare memoria storica e patrimonio culturale; catalogare, informatizzare, valorizzare e sviluppare i servizi all’utenza. 1910 metri lineari di scaffalature, circa 22 mila faldoni e 80 mila volumi, tra libri, giornali e riviste, richiedono tempo, risorse umane ed economiche e ulteriore spazio. Parte del patrimonio sarà trasferito, dopo il recupero, al secondo piano della struttura adiacente al Teatro Valente.

È quanto fa sapere l’assessore alla cultura Tommaso MINGRONE che ringrazia quanti, tra volontari ed operatori, si stanno spendendo per salvare dall’incuria, dall’oblio, dall’umidità, dalla polvere e dall’abbandono, questo patrimonio di inestimabile valore storico e culturale.

Il compito di guidare e coordinare questo progetto è stato affidato all’ex direttore dei beni culturali, archivistici ed ambientali, Stefano SCIGLIANO.

Tra le altre operazioni portate avanti sono stati recuperati i documenti appartenenti alla Sezione Separata d’Archivio, sono stati sistemati gli archivi di deposito e l’archivio corrente, scongiurando l’intervento diretto e oneroso della Sovrintendenza archivistica.

Dalla vecchia sede municipale alla Biblioteca comunale “Pometti” fino all’emeroteca. Molti libri sono andati distrutti, diversi altri, di pregio, richiedono un attento intervento di restauro. Salvaguardare la nostra memoria storica e il nostro patrimonio culturale – dichiara MINGRONE – è un’attività che necessita di risorse umane ma anche finanziarie, che sono scarse, ma l’impegno è quello di andare avanti, anche a piccoli passi. Il progetto dell’Amministrazione è la catalogazione, l’informatizzazione e la valorizzazione della Biblioteca, con conseguente sviluppo dei servizi all’utenza.

Per una piena fruibilità della Biblioteca l’Amministrazione ha individuato il secondo piano del complesso adiacente al teatro Valente come sede della Biblioteca, con sala consultazione e sala conferenze per incontri e manifestazioni culturali. Il servizio di prestito dei libri sarà disponibile quando la riorganizzazione sarà ultimata. Al piano terreno è previsto il deposito del patrimonio librario. Nei prossimi mesi sarà completata la sistemazione definitiva della Biblioteca, arredamento compreso, e sarà realizzata una sezione di storia del cristianesimo, riservata alla donazione di libri effettuata dal prof. OTRANTO.

L’assessore MINGRONE coglie l’occasione per invitare i cittadini a visitare la mostra attualmente ospitata dalla Biblioteca: bibliografica e documentaria sull’identità coriglianese, allestita in collaborazione con la Biblioteca Nazionale di Cosenza, che resterà aperta fino alla fine di settembre. - (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).