Direttore: Aldo Varano    

RC. Spettacolo e cultura a sostegno di Unicef

RC. Spettacolo e cultura a sostegno di Unicef
ReP
 

Si rafforza il sodalizio spettacolo, cultura e solidarietà con la tappa finale del festival nazionale di cabaret “Facce da Bronzi”, kermesse ideata dall’associazione culturale arte e spettacolo “Calabria dietro le quinte” in collaborazione con il Comitato Unicef di Reggio Calabria.
L’evento, che si svolgerà nella serata di mercoledì 10 settembre sul Lungomare di Reggio in apertura delle feste mariane, rappresenta una occasione di piacevole intrattenimento e non mancherà di esprimere anche la sua valenza sociale rimarcando l’adesione alla campagna Unicef “100% Vacciniamoli tutti”, così come avvenuto in tutti gli spettacoli della rassegna che hanno preceduto la serata conclusiva. I giovani volontari Younicef saranno presenti alla manifestazione allestendo due stand che fungeranno da presidio informativo e per la raccolta di fondi in favore del programma internazionale avviato dall’Unicef nel 2014 che ha l’obiettivo di raggiungere quel 20% della popolazione infantile mondiale ancora esclusa dai benefici delle vaccinazioni di base.
Sin qui la campagna è stata accolta con molto entusiasmo e particolare partecipazione grazie all’impegno profuso dall’Unicef Provinciale che ha inteso sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della vaccinazione che interessa un numero elevatissimo di bambini nei paesi in via di sviluppo.
“L’Unicef provinciale ha voluto dare maggiore slancio alla propria azione di sensibilizzazione – ha dichiarato la referente provinciale Younicef Alessandra Tavella – attraverso la partecipazione a numerosi eventi che si sono svolti sul territorio per poter raggiungere un numero sempre crescente di persone. La campagna “100% Vacciniamoli tutti”, punto fondamentale dell’azione dell’Unicef, si è inserita a pieno titolo all’interno della kermesse di cabaret ‘Facce da Bronzi’ per puntare i riflettori su un’iniziativa ambiziosa e di grande valore. Ogni 20 secondi nel mondo, infatti, un bambino muore privo della corretta protezione vaccinale perché vive in regioni remote o appartiene a fasce sociali particolarmente povere o marginali. Pensiamo che utilizzare un momento di piacevole intrattenimento per arrivare al cuore dell’opinione pubblica sia fondamentale per accelerare gli sforzi per la riuscita di questa campagna”
“100% Vacciniamoli tutti” – ha aggiunto il Presidente Unicef RC Pietro Marino - è un progetto internazionale che si propone di debellare la polio ed estendere al 100% dei bambini le vaccinazioni di routine entro la fine del 2017 negli otto paesi dove avvengono oltre un quarto di tutte le morti infantili nel mondo: Afghanistan, Angola, Repubblica Democratica del Congo (RDC), Ciad, Nigeria, Pakistan, Sud Sudan e Yemen. Ogni venti secondi muore un bambino, ogni venti secondi deve suonare un campanello d'allarme. Con l'Unicef possiamo raggiungere ogni bambino. Vacciniamoli tutti”.