Direttore: Aldo Varano    

RC. Giovedì incontro ReggioNonTace

RC. Giovedì incontro ReggioNonTace

ReP

Siamo ormai alle porte delle elezioni amministrative a Reggio, dopo due anni di commissariamento e anche stavolta abbiamo deciso di formulare una nostra proposta a tutti i partiti e ai candidati che hanno deciso di partecipare alla competizione elettorale.
Coerentemente con l’analoga iniziativa del Patto alla luce del sole, promossa nel 2011, come movimento ReggioNonTace, abbiamo aderito con convinzione all’iniziativa Reggio Occhi Aperti, promossa da Libera e saremo vigilanti nei confronti di coloro che vi aderiranno e di chi non vi aderirà.
L’incontro con una giovane reggina, però, ci ha dato la possibilità – e ci ha chiamati alla responsabilità - di strutturare un’iniziativa che è una novità assoluta per la nostra città. Si tratta di avviare un percorso verso una gestione della cosa pubblica finalizzato a migliorare la nostra qualità di vita attraverso la partecipazione e la trasparenza. Un percorso che, ogni anno, l'amministrazione dovrebbe rendicontare attraverso un bilancio sociale.
Quando proponemmo il Patto alla luce del sole – e nella richiesta dell’Assemblea cittadina, e nel corso delle Assemblee tenutesi lo scorso anno e quest’anno coi commissari prefettizi – sostenemmo che solo una reale democrazia partecipativa avrebbe consentito agli amministratori di sbarrare il passo alle pressioni ‘ndranghetiste e alle complicità, connivenze e contiguità. Solo se gli amministratori – soprattutto nell'identificazione delle priorità di intervento, negli orientamenti di spesa e nelle scelte economiche conseguenti – s’impegnano a coinvolgere i cittadini, possono, grazie alla forza della partecipazione popolare, migliorare la nostra città oltre ogni pressione indebita. Questo abbiamo cercato d’ottenere chiedendo che un’amministrazione comunale a Reggio fosse fondata sulla trasparenza, la legalità e la partecipazione. E crediamo che, se si fossero fatte queste scelte, non avremmo dovuto subire la vergogna del commissariamento; ma crediamo anche che – se i commissari le avessero attuate durante la loro gestione amministrativa – avrebbero reso un vero servizio ai cittadini e al nostro futuro.
Veronica Praticò, dopo essersi laureata in CSR e Rendicontazione Sociale nel 2012 con una tesi dal titolo "La Rendicontazione Sociale negli Enti Locali. Una Proposta di Bilancio Sociale per Reggio Calabria", non avendo trovato lavoro a Reggio, ha avuto la possibilità d’entrare in B2 Axioma che si occupa di gestione della reputazione, sostenibilità e stakeholder engagement.
Condividendo spirito e fine di ReggioNonTace e confrontandosi con noi, ha proposto alla sua azienda d’impegnarsi per costruire un progetto di bilancio sociale per la nostra città. Nel progetto più ampio, che si propone di far partecipare i cittadini alla definizione del percorso di miglioramento, partecipa anche la Fondazione PLEF (Planet Life Economy Foundation) che si occupa, tra l'altro, di elaborare strategie di valorizzazione dei territori attraverso la partecipazione.
Il giorno 2 ottobre, con inizio alle ore 18,30, nell’auditorium S. Antonio, presenteremo la proposta e l’obiettivo che ci proponiamo: chiedere a tutti i candidati a sindaco d’aderire alla proposta, sottoscrivendola e impegnandosi ad attuarla entro i primi cento giorni del loro mandato.
Ritenendo dirimente quest’impegno, da parte nostra c’impegneremo a contrastare, nei modi consentiti, l’elezione di coloro che sceglieranno di non aderirvi.


Il movimento ReggioNonTace