Direttore: Aldo Varano    

RC. Beppe Sevillo alla Casa della Cultura di Palmi interpreta Histoire du Soldat

RC. Beppe Sevillo alla Casa della Cultura di Palmi interpreta Histoire du Soldat
ReP
 

Alla Casa della Cultura di Palmi
IL GRANDE BEPPE SERVILLO
interprete insieme ai solisti dell’Orchestra Grecia diretta dal M° Antonio Ballista
dello spettacolo teatrale musicale
HISTOIRE DU SOLDAT di STRAVINSKY 
in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale.

Palmi – Sabato 4 ottobre 2014 presso la Casa della Cultura di Palmi avrà luogo alle ore 18,00 una nuova grande produzione di AMA Calabria propone in occasione del centenario dello scoppio della prima guerra mondiale lo spettacolo teatrale musicale Histoire du Soldat di Igor Stravinsky già acclamato in numerosi teatri italiani tra cui il San Carlo di Napoli nell’originale rivisitazione realizzata dal grande Beppe Servillo con i solisti dell’Orchestra La Grecia diretti dal M° Antonio Ballista. Il progetto, realizzato con il sostegno del MiBACT, della Regione Calabria e del CIDIM e permetterà di entrare in contatto diretto con un'affascinante creazione, unica nel suo genere, che è alla base del "nuovo" teatro musicale del '900. L’opera di Stravinskij ha una durata di circa 50 minuti ed è sul libretto in francese di Charles-Ferdinand Ramuz (1878-1947). Il tutto tradotto in napoletano da Servillo che affascina per la mimica del viso, i movimenti del corpo, la tessitura vocale e le indiscutibili capacità attoriali.
Histoire du Soldat, adattata e riscritta nel dialetto napoletano da Peppe Servillo, voce degli Avion Travel che veste i panni del soldato violinista, è composta da vari pezzi brevi e brevissimi, a carattere vivace, tipo marce, valzer, tango e ragtime ed è ispirata alle fiabe della tradizione russa che raccontano dell’eterna ambivalenza dell’uomo tra bene e male con un inatteso e singolare finale. Servillo firma e interpreta il riadattamento in lingua napoletana di un'opera che ha rivoluzionato il teatro musicale del '900.
Di grade prestigio gli interpreti:
Peppe Servillo debutta nella musica con gli Avion Travel nel 1980. La sua storia coincide in gran parte con quella del suo gruppo che, in circa trent’anni di lavoro, ha pubblicato numerosi album conquistando importanti riconoscimenti. Nel 1998 con gli Avion Travel partecipa al Festival di Sanremo con la canzone Dormi e sogna, vincendo il premio della critica e il premio della giuria di qualità come miglior musica e miglior arrangiamento. Nel 1999 partecipa in qualità di attore al film di Fabrizio Bentivoglio Tipota. Nel 2000 il gruppo vince a Sanremo con il brano Sentimento oltre ad aggiudicarsi il premio della giuria di qualità per la musica e l’arrangiamento. Nel 2001 compare come attore nel film di Wilma Labate Domenica. Nel 2002 viene chiamato come attore da Mimmo Calopresti nel film La felicità non costa niente. Inizia nel 2003 una proficua collaborazione artistica con due musicisti argentini, Javier Girotto e Natalio Mangalavite che si concreta negli anni a seguire nella realizzazione di due album. Nel 2006 interpreta Don Chisciotte nel film di Mimmo Paladino Quijote. Nel 2007 esce l’album degli Avion Travel Danson Metropoli – Canzoni di Paolo Conte vincitore di un disco d’oro. Sempre nello stesso anno viene chiamato come attore da Fabrizio Bentivoglio nel film Lascia perdere Johnny. Nel 2010 vengono presentati al Festival di Venezia due film nei quali Peppe è presente in veste d’interprete: Into paradiso di Paola Randi e Passione di John Turturro. Lo stesso anno collabora come attore in teatro col fratello Toni allo spettacolo Sconcerto. Sempre nello stesso anno collabora con Lina Wertmuller nel film per la televisione Mannaggia alla miseria. Nel 2011, accompagnato dall’orchestra Roma Sinfonietta, è voce recitante dell’Histoire du soldat di Igor Stravinsky della quale cura anche l’adattamento in napoletano. Lo spettacolo viene rappresentato in numerose città italiane fra le quali Napoli al Teatro San Carlo. Nel mese di ottobre 2012 esce l'album Peppe Servillo & Solis String Quartet “Spassiunatamente” omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana. Nello stesso anno esce nelle sale il film dei Manetti Bros Paura che lo vede come interprete. Da marzo 2013 è in tourneès teatrale assieme al fratello Toni con la commedia di Eduardo De Filippo Le voci di dentro. Nel 2013 vince, come migliore attore non protagonista per il succitato spettacolo, il premio Le maschere del teatro italiano ed il premio Ubu. Sempre nel 2013 escono due film che lo vedono come attore: Transeurope Hotel di Luigi Cinque e Song 'e Napule dei Manetti Bros.
Antonio Ballista, pianista, clavicembalista e direttore d’orchestra, fin dall’inizio della carriera non ha posto restrizioni alla sua curiosità e si è dedicato all’approfondimento delle espressioni musicali più diverse. Dal 1953 suona in duo pianistico con Bruno Canino, una formazione d’ininterrotta attività la cui presenza è stata fondamentale per la diffusione della nuova musica. Molti fra i grandi compositori di musica contemporanea hanno scritto per lui e significative sono state le tournées e le collaborazioni con Berio, Boulez, Cage, Dallapiccola, Ligeti e Stockhausen. Ha suonato sotto la direzione di Abbado, Boulez, Brüggen, Chailly, Maderna e Muti e con l’Orchestra della BBC, il Concertgebouw, la Filarmonica d’Israele, la Scala di Milano, la London Symphony, l’Orchestre de Paris, le Orchestre di Philadelfia e Cleveland e la New York Philarmonic. Presente nei più prestigiosi fesgtivals internazionali, ha debuttato come direttore d’opera al teatro dell’Opera di Roma con Gilgamesch di Franco Battiato. Incide per La Bottega Discantica, Emi, Rca, Ricordi, Wergo.
L’Orchestra della Provincia di Catanzaro La Grecìa, da oltre 10 anni rappresenta il più valido tentativo per la realizzazione di un complesso sinfonico nella nostra regione. Guidata da importanti direttori come Antonio Ballista, Federico Mondelci, Paolo Olmi, Vladimir Sheiko, Hubert Stuppner, Marcello Rota, Guillaume Tournaire, ha collaborato con solisti di prima grandezza tra cui Mariella Devia, Misha Maisky, Milva, Antonella Ruggero, Letizia Belmondo, Francesco Manara, Ugo Pagliai, Calogero Palermo, Nello Salza, Alessio Bax. Svolge attività lirica per la Fondazione Teatro Politeama di Catanzaro, il Teatro Rendano di Cosenza ed il Teatro Cilea di Reggio Calabria e ha registrato per la RAI e inciso per la Stradivarius e la Wicky.