Direttore: Aldo Varano    

RC. Sei nuove aule per gli studenti del Liceo Classico “L. Nostro” di Villa San Giovanni

RC. Sei nuove aule per gli studenti del Liceo Classico “L. Nostro” di Villa San Giovanni
ReP
 

Sei nuove aule per gli studenti del Liceo Classico “L. Nostro” di Villa San Giovanni. I nuovi locali saranno ricavati sia nello stabile che ospita la sede centrale sia nel distaccamento di via Mons. Bergamo.
Dopo l’accordo raggiunto per la soluzione del problema relativo alla carenza di aule nell’Istituto Alberghiero (IPALB), con la condivisione delle parti interessate, anche per la vertenza del Liceo Classico è stata siglata un’intesa nell’esclusivo interesse degli studenti. L’accordo è stato raggiunto, questa mattina, nel corso di una riunione, svoltasi nella sede storica della Provincia, tra il Presidente Giuseppe Raffa, la dirigente scolastica Maristella Spezzano, il consigliere Demetrio Cara e il dirigente del settore “Edilizia scolastica”, arch. Giuseppe Mezzatesta.
Lo spirito collaborativo e la ricerca condivisa della soluzione del problema sono stati alla base di un incontro conclusosi positivamente grazie al varo di un programma di lavoro che, una volta realizzato, farà cessare i disagi della popolazione scolastica. Le aule saranno realizzate entro due settimane. L’accordo complessivo prevede altresì che per l’anno scolastico 2015/2016, l’Istituto “Nostro/Repaci” ( per almeno 15 aule, di cui sette dell’ITC “Repaci”) sarà interamente ospitato (dal 15 agosto 2015)nei nuovi e ristrutturati locali dell’ex Immobile ISA, situato a poche decine di metri di distanza dalla sede principale dell’Istituto “L. Nostro”. Tale costruzione, che l’Amministrazione comunale di Villa ha messo a disposizione della Provincia, con un intervento di 700 mila euro totalmente a carico dell’Ente presieduto da Giuseppe Raffa sarà completamente ristrutturata per essere adibita a scuola.
“Non posso che essere soddisfatto perché, ancora una volta, la sinergia interistituzionale è stata la formula vincente per avviare a soluzione, peraltro condivisa, il problema legato all’edilizia scolastica. Anche in questo caso, l’Ente da me presieduto non ha perso tempo, programmando un nuovo intervento a favore delle strutture scolastiche della città di Villa San Giovanni. Lo abbiamo fatto in tempi brevi, convinti come siamo che investire sulla scuola e sulla formazione delle future classi dirigenti rappresenti un importante antidoto all’illegalità la cui presenza frena qualsiasi iniziativa finalizzata allo sviluppo del territorio”.
a.l./