Direttore: Aldo Varano    

Esposito e Serrao, PD Vibo: Perché è importante votare per Mario Oliverio

Esposito e Serrao, PD Vibo: Perché è importante votare per Mario Oliverio
ReP
 

Domenica insieme, speriamo, a tanti altri democratici ed elettori del Pd e del centrosinistra andremo a votare per la scelta del candidato alla presidenza della regione e il nostro voto andrà a Mario Oliverio.
Crediamo che Oliverio possa essere l’uomo giusto per vincere, prima le elezioni regionali e per vincere, dopo, la grande sfida che occorre affrontare per rispondere positivamente ai tanti problemi che affliggono la nostra regione.
La positiva esperienza amministrativa della provincia di Cosenza governata da Oliverio sta li a dimostrare che l’esperienza conta e che il solo a dare frutti è il buon governo dei territori.
In queste settimane, soprattutto, nelle ultime ore si ha come l’impressione che a volere incidere sul risultato di domenica siano pronti “pezzi” di destra e di centrodestra che sperano, evidentemente, di esportare il modello Vibo (mi riferiamo all’elezione del presidente della provincia) al più alto livello regionale.
Insomma come a dire che fin qui su Scopelliti e company abbiamo scherzato e dunque siamo pronti nel nome del poltronismo, a governarci insieme!
La Calabria i calabresi che ogni giorno mandano avanti, tra mille difficoltà ,il loro lavoro, la propria impresa, la propria professione, non hanno bisogno di novelli inciucisti ma piuttosto di scelte chiare, trasparenti e serie.
La politica quella politica, diciamolo chiaramente, che spesso e volentieri ha dato pessima prova di se troverebbe altra linfa per autorigenerarsi alle spalle dei cittadini.
Abbiamo bisogno di altro, abbiamo bisogno di riscoprire che i calabresi non sono figli di un dio minore condannati ad essere sgovernati da chi ha come unico obbiettivo la conquista del potere per se e i propri compagni di merende.
La responsabilità che pesa sul Pd, sui suoi dirigenti è quella di far si che domenica sia una festa della democrazia e non si tramuti in un funerale della buona politica e della passione che anima tanti e tanti volontari che ogni giorno ci mettono non solo la faccia ma soprattutto l’animo e il cuore di chi crede che sia possibile veramente cambiare le cose.
Ed è evidente che per usare un'espressione del segretario Mirabello “Nessuno può fare il pesce in barile”.
Abbiamo letto e condiviso la nota-appello dell’amico Pellegrino che rivolgendosi anche a Renzi ha sottolineato il pericolo che il voto di domenica possa risultare “inquinato” dal voto della destra. Ci viene in mente che in una dichiarazione di qualche giorno fa il vicesegretario nazionale Guerini ha affermato che sulla formazione della lista per le regionali ci sarà la supervisione della segreteria nazionale. Bene c’è da aspettarsi altrettanta “supervisione” sul voto di domenica.
Quello che colpisce di più e al tempo stesso amareggia è che tra un “accurduni” e l’altro quello che rimane sullo sfondo è la Calabria quella in carne ed ossa con le sue ferite.
Avremmo preferito una discussione diversa, avremmo preferito maggiore responsabilità e coerenza, ma non è da tutti. Con tutto questo domenica saremo lì ai seggi per votare e far votare nella certezza che una Calabria diversa sia possibile, e il modo con il quale esprimeremo questa nostra certezza e al tempo stesso speranza di un domani migliore sarà quello di votare Mario Oliverio.

Teresa Esposito Vicesegretario prov. Pd VV
Vincenzo Serrao Resp.circoli segreteria prov. Pd VV