Direttore: Aldo Varano    

CAL. Wanda Ferro: Mi rivolgerò a tutti, al centro il progetto per lo sviluppo

CAL. Wanda Ferro: Mi rivolgerò a tutti, al centro il progetto per lo sviluppo

 

Wanda Ferro, vice coordinatrice regionale di Forza Italia, sfidera' Mario Oliverio, PD, e Cono Cantelmi, M5S, per la Presidenza della Regione Calabria il prossimo 23 novembre. La scelta sul Commissario Straordinario per la Provincia di Catanzaro, Ferro, e' stata attuata dalla commissione per le elezioni regionali, presieduta dal senatore Altero Matteoli. ''Sono giorni concitati questi che hanno visto l'ufficializzazione della mia candidatura. Certamente oggi si vede la possibilita' piu' che mai di continuare a lavorare con dedizione''. Questo il commento della Ferro che dice ''Tutti quanti abbiamo lavorato al di la' dell'ufficializzazione affinche' si potesse raggiungere le tante comunita' calabresi, per potere spiegare loro quale sara' il progetto di Forza Italia. Ovviamente un progetto che auguriamo riguardi la piu' ampia coalizione possibile - prosegue -. Per quanto riguarda la rete di alleanze come si e' scritto e letto c'e' un problema legato all'Emilia Romagna, rispetto al Nuovo centrodestra ed alla presenza della Lega per un eventuale affiancamento, che non vede coinvolta soltanto la nostra Regione, ma anche l'espletamento delle elezioni in Emilia, da qui a pochissimo tempo''

''Credo sia imprescindibile che ci sia un atto di responsabilita' della politica e che ciascuno si renda conto della necessita' di dialogare realmente con i cittadini - continua la Ferro -, che si guardi ai percorsi di ogni regione nel miglior modo possibile, perche' ogni territorio ha una storia a se', ma sopratutto va detto che negli schieramenti di centrodestra e di centrosinistra si finisca di discutere, perche' abbiamo assistito a parecchie divisioni interne - aggiunge -. Io credo che la gente non voglia vedere piu' liti, anzi voglia vedere scelte decise e sentir dire cosa si intende fare di questa terra. E' chiaro che la coalizione deve essere la piu' allargata possibile, con un progetto che metta al centro il popolo calabrese a trecentosessanta gradi e che dovra' marcare la discontinuita' rispetto a vecchie logiche. Occorre agire mantenendo sempre la schiena dritta. Ho sempre detto che mi rivolgero' non solo a chi la pensa come me, ma anche a chi la pensa in modo diverso, perche' le mie e le nostre proposte di sviluppo saranno cosi' valide, da essere sposate senza condizionamenti partitici o di parte''. ''In questi giorni il coordinamento dei partiti definira' le liste e l'ascesa in campo di molte persone - conclude la Ferro -. Cerchero' di monitorare con attenzione questa fase. Organizzeremo le sedi e le segreterie nelle diverse province e senza dubbio gireremo le piazze e saremo presenti, staremo in mezzo alla gente. Andro' dal Presidente Berlusconi, che ho sentito ieri sera, non so se entro questo fine settimana o il prossimo, per ringraziarlo e discutere della Calabria. Speriamo di giocare una partita, in cui si comprenda che se si vince si possono scrivere nuove pagine politiche''.