Direttore: Aldo Varano    

RC. CASO SCAJOLA, TdL respinge richiesta Pm su aggravante mafiosa

RC. CASO SCAJOLA, TdL respinge richiesta Pm su aggravante mafiosa

 

Il Tribunale della Liberta' di Reggio Calabria ha dichiarato inammissibile il ricorso del pm Giuseppe Lombardo che aveva chiesto il riconoscimento dell'aggravante mafiosa per l'ex ministro Claudio Scajola, Amedeo Matacena, la moglie Chiara Rizzo, Martino Politi, Roberta Sacco e Maria Grazia Fiordelisi tutti coinvolti nel processo che nelle forme del rito ordinario e' iniziato oggi a Reggio Calabria (l'abbreviato iniziera' il 13 novembre) sulla procurata inosservanza della pena di Amedeo Matacena, l'ex deputato di Forza Italia condannato per concorso esterno in associazione mafiosa, e sulle manovre per la schermatura del patrimonio di famiglia per non renderlo aggredibile da eventuali attacchi della magistratura.

Al Riesame e' stato depositato il provvedimento con contestuale motivazione, disponendo l'inammissibilita' per carenza di interesse. ''Sono state accolte le ragioni della difesa, abbiamo sempre sostenuto che il ricorso del pm era inammissibile'', dichiara l'avvocato Bonavenutra Candido che difende Chiara Rizzo. ''Nessun trionfalismo -aggiunge- la nostra battaglia giudiziaria continua''.