Direttore: Aldo Varano    

CZ. Consegnati premi della prima edizione del Dalla Chiesa

CZ. Consegnati premi della prima edizione del Dalla Chiesa

Sos impresa, i lavoratori della Caffe' Guglielmo e la giornalista Marika De Maria sono tra i vincitori della prima edizione del premio 'Carlo Alberto Dalla Chiesa'. L'iniziativa si e' svolta stamane a Catanzaro nella sala Tricolore della Prefettura. Ideato ed organizzato dall'associazione InNovaTerra e promosso in collaborazione con Confcooperative Calabria, Confindustria Catanzaro, Associazione nazionale carabinieri e Fondazione Universita' Magne Grecia, il premio intitolato al generale Dalla Chiesa punta ad individuare quelle persone che, con la loro attivita', promuovono lo studio o la creativita' ed il contrasto alle mafie.

Tre le sezioni ufficiali, Studi e ricerche, Impresa e Innovazione, Comunicazione e arti. Per ciascuna, la giuria, composta da Simona Dalla Chiesa, figlia del generale, e da Enzo Ciconte, Marco Letizi, Giovanni Tizian e Gianvito Casadonte, ha individuato un vincitore, basandosi sui risultati e la ricaduta sociale che quella realta' ha ottenuto. Per la sezione ''Studi e Ricerche'' ha vinto Sos impresa per il XIII rapporto dal titolo ''Le mani della criminalita' sulle imprese''. Per ''Impresa e Innovazione'' ex aequo per i lavoratori della Caffe' Guglielmo, che si sono opposti alle minacce mafiose, e alla Cooperativa Goel per lo sviluppo della linea di alta moda Cangiari. Chiudono la terna dei premiati ufficiali Tiziana Di Masi e Andrea Guolo per lo spettacolo ''Mafia in pentola'', nella categoria ''Comunicazione e arti''. Un premio speciale per l'impegno delle donne, voluto da Simona Dalla Chiesa, e' andato poi alla giornalista valdostana Marika De Maria, coordinatrice di Libera in Valle D'Aosta, impegnata contro le mafie. ''Essere qui oggi - ha detto Simona Dalla Chiesa - per me e' molto importante, perche' il fatto che alcuni giovani abbiamo riconosciuto nella vita di mio padre dei valori da perseguire mi fa sperare che la lotta contro la 'ndrangheta, contro tutta la criminalita' organizzata, non e' fatta solo di tante parole, ma anche di intenti positivi e fatti''.