Direttore: Aldo Varano    

Strangio (A Testa Alta): “Alle regionali sto con D’Agostino e la Lista Oliverio Presidente”

Strangio (A Testa Alta): “Alle regionali sto con D’Agostino e la Lista Oliverio Presidente”
ReP
 

Dopo il successo della lista A Testa Alta alle recenti elezioni comunali di Reggio si parte per una nuova campagna elettorale in vista del rinnovo del Consiglio regionale della Calabria ed io sto con Francesco D’Agostino e la Lista Oliverio Presidente”. A dichiararlo è l’Avv. Giuseppe Strangio di A Testa Alta per Reggio. “Si tratta di una scelta di merito perché D’Agostino è un imprenditore d’eccellenza nel campo dell’agroalimentare – prosegue Strangio - e una persona che da sempre si spende per gli ultimi, per i più deboli. Un uomo del fare, che partendo da zero e puntando solo sul suo lavoro ha costruito una solida realtà aziendale nota in tutta Italia e all’estero”. “L’azienda guidata da D’Agostino è una dei simboli della Calabria pulita che ce l’ha fatta senza pietire prebende o assistenzialismo, mettendo a valore le proprie eccellenze e costruendo intorno alla nostra regione una immagine positiva e vincente”. “Assieme a Mario Oliverio alla Presidenza della Regione, politico capace e di grande esperienza, D’Agostino può mettere a disposizione della Calabria le sue indiscutibili capacità manageriali e imprenditoriali che servono a far ripartire la Regione”. “La Calabria – prosegue Strangio - ha necessità impellente che si utilizzino bene e fino in fondo le risorse comunitarie destinandole prioritariamente alla capacità di fare impresa, al turismo, all’ambiente, alle infrastrutture e ai trasporti, mettendo la nostra regione nelle condizioni di competere alla pari con il resto d’Italia”. “Uno come D’Agostino potrà, meglio di altri, mettersi al servizio della città di Reggio che nei prossimi mesi è destinata a divenire Città metropolitana, assumendo così una dimensione territoriale pari all’intera provincia. La nuova Reggio metropolitana dovrà lavorare in sinergia con Regione e, in questo quadro, D’Agostino ed Oliverio potranno divenire il perno su cui far ruotare questo nuovo progetto di sviluppo, che deve divenire fattore di attrazione di investimenti e offrire a Reggio la capacità di competere con gli altri sistemi urbani europei e mediterranei”.