Direttore: Aldo Varano    

ISTAT. Sud, 1 neomamma su tre perde il lavoro

ISTAT. Sud, 1 neomamma su tre perde il lavoro
Al Sud, oltre una neo-mamma su tre a circa due anni dalla nascita del figlio non ha piu' un lavoro. E' quanto emerge da un dossier dell'Istat difficolta' di conciliazione tra lavoro e famiglia presentato alle commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato durante un'audizione sulla legge di stabilita'.
 
"Nel 2012 oltre il 22% delle madri occupate all'inizio della gravidanza non lo e' piu' a circa due anni dalla nascita del bambino (nel 2005 erano il 18%)" si legge nel focus dell'Istat. Le madri del Sud sono "decisamente piu' svantaggiate", soprattutto se sono al primo figlio: il "33,9% di esse, circa due anni dopo la nascita del figlio, non ha piu' un'occupazione (contro il 16,3% nel Nord-ovest)". Il rischio di perdere il lavoro su riduce per le madri che hanno un alto livello di istruzione.