Direttore: Aldo Varano    

CZ. Si riuniscono col presidente Bruno i dipendenti della Provincia

CZ. Si riuniscono col presidente Bruno i dipendenti della Provincia

''Tutti assieme dobbiamo creare le condizioni per costruire il nuovo ente intermedio della provincia di Catanzaro''. Il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, si rivolge alla ''grande famiglia'' dei dipendenti dell'amministrazione riuniti nella sala del consiglio rassicurando tutti sull'impegno politico-amministrativo volto ad affrontare la transizione tutelando i livelli occupazionali, le aspettative e le potenzialita' di quanti hanno contribuito in questi anni a ''far funzionare la macchina''.

Senza nascondere ''il momento difficile, che deve vedere l'impegno di tutti per il bene dei nostri territori e per i cittadini dell'area centrale della Calabria, nel cui perimetro c'e' il capoluogo della Regione''. ''Su di noi sono concentrate grande responsabilita' e grande attenzione''. All'incontro hanno preso parte i consiglieri provinciali Vittorio Paola, Marco Polimeni, Marziale Battaglia, Nicola Ventura, Antonio Montuoro, Francesco Ruberto, Pino Celi, Gianfranco De Vito, Francesco Mauro, Giovanni Costanzo, il segretario generale Vincenzo Prenestini. ''Se la legge di stabilita' dovesse mantenere queste misure di tagli, in due anni il presidente della Provincia diventera' il commissario liquidatore - ha spiegato Bruno - gia' quest'anno, entro la fine di dicembre, dal bilancio dovremo togliere tre miliardi e 73 mila euro.

Le risorse trasferite diminuiranno ancor di piu' nel 2015 e 2016, fino a diventare ingestibili nel 2017. Ma la cosa piu' grave e' che a fronte di questi tagli di bilancio, in capo alle Province rimangono le funzioni, dai servizi di manutenzione delle strade all'edilizia scolastica, dalla protezione civile alla prevenzione del dissesto idrogeologico che per la Calabria resta una priorita'. L'invito che il presidente rivolge ai dipendenti nell'incontro voluto per l'avvio di un confronto continuo che ''favorisca dialogo e sinergia'', e' quello di ''collaborare per mettere in campo una maggiore produttivita' che ci consenta di mantenere tale strutturazione, affrontando al meglio le criticita' che una situazione in continua evoluzione rendono inevitabili''. Richiesta di confronto e collaborazione estesa alle rappresentanze sindacali, sollecitate a ''superare resistenze e incrostazioni del passato per permettere alle parti di misurarsi in maniera produttiva nell'interesse di dipendenti e territorio''. All'incontro sono intervenuti anche il segretario provinciale della Uil Fpl Francesco Caparello, il segretario provinciale della Fp Cgil Bruno Talarico, il coordinatore delle Rsu della Provincia, Adriano Sirianni, Roberto Crispo della Cisl Fp e Luigi Tallarico, segretario della Fps Cisl.