Direttore: Aldo Varano    

GALATI. Renzi è come Marino prima pensa agli immigrati e poi agli italiani

GALATI. Renzi è come Marino prima pensa agli immigrati e poi agli italiani

''Le priorità del governo Renzi non coincidono con quelle degli italiani. E' infatti inopportuno in una fase di crisi difficilissima prevedere la social card per gli immigrati. Si dovrebbe dare la corsia preferenziale a ben altre emergenze e impegnare la maggior parte delle energie per rimettere in moto il paese''. E' quanto dichiara il parlamentare, Giuseppe Galati, segretario della Commissione Bilancio della Camera e vice coordinatore regionale della Calabria di Forza Italia.

''Vorrei ricordare al premier - prosegue Galati - che, secondo l'Istat, nel 2013 gli italiani a rischio povertà o esclusione sociale sono il 28,4 per cento, un dato estremamente drammatico che diventa una tragedia al Sud dove il valore è al 46,2 per cento, più che doppio rispetto al resto dell'Italia. Per il Mezzogiorno, tuttavia, dove anche la disoccupazione e la crescita sono in situazione critica, dove le famiglie non arrivano a fine mese, da questo esecutivo non sono stati programmati interventi o azioni che possano rilanciare l'economia, sostenere le imprese, creare lavoro: queste terre sono state dimenticate e abbandonate a se' stesse.

Del Sud, insomma, il presidente del Consiglio e il suo governo nord-centrico non si sono mai occupati, un po' come il sindaco di Roma, il genovese Marino, che in questi giorni ha l'onore delle cronache per le sue politiche disastrose e confusionarie nella capitale a favore degli extracomunitari e nel più totale disinteresse e nell'ignoranza degli enormi problemi in cui vivono i cittadini romani, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti''.