Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Gallina, morto durante la lite, arrestato zio della convivente

REGGIO. Gallina, morto durante la lite, arrestato zio della convivente
Un uomo di 72 anni, Antonio Galimi, e' stato arrestato la notte scorsa dai carabinieri di Reggio CALABRIA, per l'omicidio di Romeo Aiello, di 53 anni, convivente della nipote del presunto assassino Daniela Zuccala', di 44 anni. Il delitto e' avvenuto ieri a Reggio CALABRIA, in un appartamento della frazione di Gallina intestato al padre della donna, morto da qualche anno.  
 
Galimi, secondo quanto accertato dagli investigatori dell'Arma dei Carabinieri diretti dal sostituto procuratore Giovanni Calamita, al culmine di una lite sui motivi della quale sono in corso accertamenti, ha aggredito Aiello colpendolo con un oggetto contundente alla testa. Aiello - come scrive il quotidiano Il Garantista - prima di morire ha avuto il tempo di arrivare in un appartamento vicino dove e' deceduto.  
 
Oltre alle ragioni alla base del litigio poi degenerato in una colluttazione tra i due, non c'e' ancora chiarezza sull'arma utilizzata dall'omicida. Ulteriori dettagli in questo senso dovranno venire dall'autopsia sul corpo di Aiello che verra' probabilmente effettuata lunedi' e dagli esami su alcuni oggetti sequestrati all'interno dell'appartamento.   Romeo Aiello era nato a Genova e da quella citta' era giunto in CALABRIA da qualche tempo assieme alla donna, reggina, che dopo avere vissuto anche lei nel capoluogo ligure aveva deciso di fare ritorno nella sua citta' di origine, Reggio CALABRIA. L'uomo aveva gia' alle spalle un matrimonio, conclusosi con una separazione.