Direttore: Aldo Varano    

LA MAFIA A ROMA. 37 fermi e cento indagati. Tra loro l'ex sindaco Alemanno

LA MAFIA A ROMA. 37 fermi e cento indagati. Tra loro l'ex sindaco Alemanno
E' un vero e proprio terremoto politico e giudiziario quello che si e' abbattuto
oggi su Roma dopo l'esecuzione di 37 custodi cautelari, 28 in carcere e 9 ai
domiciliari. Le accuse sono gravissime: associazione di tipo mafioso,
estorsione, usura, corruzione, turbativa d'asta, false fatturazioni,
trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio e altri reati. Un terremoto che
colpisce la politica romana: tra gli oltre cento indagati a piede libero
troviamo l'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, il suo capo della segreteria
Antonio Lucarelli, l'ex capogruppo Pdl in Aula Giulio Cesare, Luca Gramazio. Ma
anche esponenti dell'attuale maggioranza capitolina come il presidente
dell'Assemblea Mirko Coratti e l'assessore alla casa, Daniele Ozzimo. E anche il
consigliere regionale democratico Eugenio Patane'. "Dimostrero' la mia totale
estraneita' a ogni addebito e da questa incredibile vicenda - ha detto Alemanno
- ne usciro' a testa alta. Chi mi conosce - ha aggiunto - sa bene che
organizzazioni mafiose e criminali di ogni genere io le ho sempre combattute a
viso aperto e senza indulgenza". Pignatone ha detto che quella di Alemanno "e'
una posizione ancora da vagliare". Secondo quanto riferito dagli investigatori
il sistema economico-criminale avrebbe finanziato la politica, compresa la
fondazione di Alemanno.