Direttore: Aldo Varano    

ROMA. Renzi candida Roma per le olimpiadi

ROMA. Renzi candida Roma per le olimpiadi
'Alea iacta est'. Il dado è tratto. Roma si candida ad ospitare le Olimpiadi del
2024 e "non lo faremo con lo spirito di De Coubertin, per partecipare: lo faremo
per vincere, statene certi". Le parole di Matteo Renzi scuotono le pareti del
Salone d'Onore del Coni. Dopo mesi di mezze frasi ed ammiccamenti l'intenzione
del premier e del presidente del Coni, Giovanni Malagò, viene svelata
ufficialmente nel corso della cerimonia di consegna dei Collari d'Oro, la
massima onorificenza al merito sportivo. E' proprio davanti al gotha del mondo
sportivo che Renzi decide di esplicitare le sue intenzioni. "E' una candidatura
che ci riempie il cuore di emozione, di orgoglio, di difficoltà - dice - Saremo
all'avanguardia su tutte le strutture tecniche, dal punto di vista del controllo
della spesa e per il progetto, che sarà incentrato su Roma capitale, come è
ovvio che sia. Poi toccherà al Coni, e alla squadra tecnica, riuscire ad
allargare, rispetto alla proposta che è uscita dal Cio". L'Agenda 2020 votata
dal Comitato Olimpico Internazionale nell'ultima Assemblea di Montecarlo infatti
prevede la possibilità di delocalizzare alcune discipline