Direttore: Aldo Varano    

CROTONE. Nicodemo Oliverio (Pd) a Lupi: risolvere problema aeroporto città

CROTONE. Nicodemo Oliverio (Pd) a Lupi: risolvere problema aeroporto città

Il deputato Nicodemo Oliverio, del Pd, ha presentato una interrogazione a risposta in commissione al Ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, "per conoscere quali iniziative urgenti intenda intraprendere - afferma il parlamentare - per consentire la risoluzione delle criticita' che ostacolano la piena e sostenibile funzionalita' dell'aeroporto di Crotone".

"La richiesta specifica del parlamentare crotonese - si afferma in un comunicato - e' quella di avere, dal Ministro dei Trasporti, certezza sui tempi del riconoscimento della natura di servizio di interesse economico generale per il trasporto aereo svolto dalla societa' di gestione dell'aeroporto di Crotone. Un riconoscimento, secondo Oliverio, fondamentale per il futuro dello scalo crotonese". Il deputato del Pd sottolinea, nell'interrogazione, come l'aeroporto S. Anna di Crotone "rappresenti la principale infrastruttura della Calabria ionica centro-settentrionale, insistendo su un'area con un bacino di utenza primario che si estende oltre i limiti della provincia crotonese e che comprende l'Altopiano silano, la fascia Ionica della provincia di Cosenza sino ai confini con la Basilicata ed i comuni a nord-est della provincia di Catanzaro, per una popolazione residente complessiva di circa 450 mila abitanti pari circa al 25% dell'intera popolazione calabrese.

E' la Societa' Aeroporto S.Anna spa ad essere gestore parziale dell'aeroporto di Crotone. La stessa societa' ha sottoscritto il contratto handling con la Compagnia Ryanair per la durata di cinque anni. Un cambiamento fondamentale per l'infrastruttura calabrese che dall'apertura dei voli Ryanair ha registrato, in un solo mese oltre 20 mila passeggeri. Con questi dati si puo' ipotizzare che l'aeroporto di Crotone potrebbe superare la soglia dei 300 mila passeggeri in un solo anno. Malgrado cio' sono evidenti le contraddizioni che l'aeroporto vive in assenza del riconoscimento richiesto". Secondo Oliverio, "e' indubbio che il funzionamento dell'aeroporto di Crotone rappresenta per la Calabria e per le popolazioni interregionali del Sud, lo strumento di erogazione di un servizio di trasporto rientrante tra gli obblighi del servizio pubblico a carattere economico, indispensabile per la continuita' del territorio del paese per la coesione territoriale delle relative aree sottoutilizzate.

Ed e' altresi' un fatto ormai generalmente riconosciuto che gli aeroporti hanno un impatto decisivo sul successo delle economie locali e sul mantenimento dei servizi come la scuola, la sanita' e il turismo". "Da qui la necessita' - conclude Oliverio - di avere risposte certe rispetto alle misure che il Ministro intende adottare per l'aeroporto di Crotone e di avere al piu' presto il riconoscimento dalla natura di servizio di interesse economico generale per il trasporto aereo che riguarda l'aeroporto di Sant'Anna. Tempi certi o tutti gli sforzi compiuti saranno resi vani".