Direttore: Aldo Varano    

CALABRIA. Cisl medici, La riorganizzazione ospedaliera non può realizzarsi con gli attuali direttori

CALABRIA. Cisl medici, La riorganizzazione ospedaliera non può realizzarsi con gli attuali direttori

"La recente proposta di riorganizzazione ospedaliera, definita da un documento inviato alle Aziende Ospedaliere e discussa nella riunione convocata dal Sub Commissario Urbani presso il Dipartimento Tutela della Salute subito dopo le elezioni regionali, non può avvenire con gli attuali direttori facenti funzioni delle Aziende. Non e' tollerabile che le stesse persone, incaricate in attesa delle nuove nomine, invece di gestire la normale amministrazione intervengano sulla riorganizzazione delle Aziende ed altro. E' auspicabile, al piu' presto, la loro rimozione per una discontinuita' gestionale".

Lo si legge in una nota della Cil Medici della Calabria. La Cisl Medici "stigmatizza quanto verificatosi in particolare per la "Mater Domini", Azienda integrata con l'Universita', la cuiriorganizzazione e' stata compartecipata dall'attuale direzione senza informare le organizzazioni sindacali. Infatti, la programmazione contenuta nel documento e' in contrasto con i principi generali del "piano di rientro" ed irrispettosa della professionalita' degli operatori ospedalieri, riflettendo la subordinazione della direzione aziendale all'Universita'. La scomparsa delle uniche due Strutture complesse ospedaliere (Cardiologia riabilitativa ed Epatologia), l'assenza di strutture semplici (eccetto una sola) e dipartimentali, ma la presenza di ben 41 (senza contare quelle esterne all'Azienda!) strutture complesse a direzione universitaria, sono state oggetto di una assemblea della dirigenza ospedaliera che tornera' a riunirsi per valutare le iniziative da intraprendere.