Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Giovedì presentazione Fondo di solidarietà per la tutela delle vittime di discriminazione

REGGIO. Giovedì presentazione Fondo di solidarietà per la tutela delle vittime di discriminazione
ReP

Si terrà giovedì 22 gennaio 2015, alle ore 11:00, presso la Salam Giuditta Levato del Palazzo del Consiglio Regionale la conferenza stampa di presentazione del Fondo di Solidarietà per la tutela giurisdizionale delle vittime di discriminazione. Il Fondo è stato attivato dal Consiglio Nazionale Forense (CNF) e l'Ufficio Nazionale Anti Discriminazioni Razziali (UNAR) per
garantire una maggiore effettività della tutela giurisdizionale e ad agevolare l’accesso alla giustizia per le vittime di atti discriminatori che non usufruiscano della ammissione al patrocinio a spese dello Stato e/o che si trovino in una situazione di comprovato disagio socio-economico .

Attraverso l’accesso alle risorse del Fondo coloro che intendano denunciare all’Autorità Giudiziaria casi di discriminazione con il procedimento previsto dalla vigente normativa antidiscriminatoria e che non usufruiscono del patrocinio a spese dello Stato potranno ottenere un’anticipazione in misura fissa da destinare alle spese di assistenza legale. In tal modo si intende ovviare alle difficoltà di natura economica che potrebbero ostacolare l’accesso alla tutela giurisdizionale.
I soggetti che possono accedere al Fondo sono le vittime di discriminazione per motivi di razza od origine etnica, religione, convinzioni personali, età, disabilità, orientamento sessuale e identità di genere ai sensi della normativa vigente nonché le associazioni di settore e le organizzazioni sindacali legittimate a stare in giudizio.

La conferenza sarà presieduta dall'avv. Michele Salazar, consigliere CNF e dall'avv. Stella Ciarletta, componente della Commissione Pari Opportunità del CNF. Porteranno i loro saluti l'avv. Lucio Dattola, Presidente Arci Gay “I due mari” e l'avv. Maria Rita Stilo, vice presidente Comitato Pari Opportunità degli avvocati di Reggio Calabria.