Direttore: Aldo Varano    

GIOIOSA J. (RC). Scatti di valore: Recosol ospita 4 studenti

GIOIOSA J. (RC). Scatti di valore: Recosol ospita 4 studenti
ReP

Scatti di Valore è un’iniziativa ideata dal Centro Servizi al Volontariato dei Due Mari per
promuovere tra i giovani e nella comunità i valori umani e sociali che fondano l’agire volontario.
Un’attività che si fonda sull’idea che i valori non si insegnano, ma si scoprono e si imparano dalle
esperienze che si vivono. Un’azione di crescita civile importante ed innovativa che consiste, tra
l’altro, nell’offrire ai ragazzi la possibilità di realizzare un’esperienza di cittadinanza attiva presso le
associazioni o gli enti che operano nel territorio provinciale, con lo scopo di favorire una
sperimentazione pratica di azioni solidali e partecipazione democratica e di conseguenza innescare
l’incontro tra i giovani ed il volontariato, “quale esercizio di libertà e responsabilità”.
Quest’anno, durante i laboratori in classe, propedeutici alle attività, qualcuno degli studenti del
Liceo Scientifico “Mazzone” di Gioiosa Ionica, ha espressamente richiesto di poter effettuare il
percorso presso la Rete dei Comuni Solidali, presente sul territorio comunale da oltre un anno e
mezzo in quanto Ente Gestore del progetto Sprar di cui è titolare il Comune di Gioiosa Jonica.
Una richiesta lusinghiera per Recosol, che ha aderito alla richiesta dei 4 liceali con entusiasmo.
Entusiasmo cresciuto dopo il primo incontro di orientamento con gli studenti, che a febbraio
inizieranno la loro attività affiancando gli operatori e gli insegnanti Sprar nel loro lavoro quotidiano
e nelle attività parallele realizzate insieme ai rifugiati e ai richiedenti asilo ospitati.
Attività parallele che tendono ad uscire anche dal mero contesto comunale. Come quella realizzata
domenica scorsa, quando sono stati consegnati a don Roberto Meduri, parroco di Rosarno, gli
indumenti raccolti in seguito all’appello lanciato la settimana prima.
Oltre allo staff Recosol, al Sindaco Salvatore Fuda e all’Assessore alle politiche Sociali Giuseppe
Ritorto, erano presenti anche Mankamang, Lamin, Ahmed, Fodie, Kingsley e Michel B, ospiti dello
Sprar di Gioiosa Jonica, provenienti dalle stesse zone dei migranti di Rosarno: Mali, Gambia,
Nigeria, Somalia, ecc.
È stata una presenza voluta e importante la loro. Si sono dati da fare, insieme a tutti gli altri, nella
raccolta e nella consegna. Ma soprattutto hanno vissuto un importante momento di crescita,
comprensione e condivisione grazie all’incontro con Don Roberto, davanti alla parrocchia di
Sant’Antonio da Padova, che ha spiegato alla delegazione di Gioiosa l’attuale situazione rosarnese.
La Rete dei Comuni Solidali e l’amministrazione di Gioiosa Jonica, ringraziamo calorosamente don
Roberto e i suoi parrocchiani, per la disponibilità e per la loro accoglienza. Si ringraziano anche
tutti i cittadini gioiosani, la coop Felice da Matti di Roccella e Don Domenico Madonna del centro
Salesiano di Locri, che hanno contribuito alla raccolta degli indumenti.