Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. La Commissione comunale "Assetto del Territorio" lavora per il PSC

REGGIO. La Commissione comunale "Assetto del Territorio" lavora per il PSC

ReP

Si è riunita nella giornata di martedì 20 gennaio 2015 la Commissione consiliare comunale “ Assetto del Territorio”, presieduta dal Consigliere Comunale Giuseppe Francesco Sera (lista “Oltre“ ) nel corso della quale si proceduto all’audizione – presso i locali dell’assessorato all’urbanistica e pianificazione del territorio- del dirigente di settore Avv. Carmelo Nucera.

Fin dalle prime battute il Presidente Sera ha ribadito la necessità di trattare il tema relativo alla non più eludibile approvazione del Piano Strutturale Comunale(PSC) della città di Reggio, che ad oggi sconta la circostanza di aver subito una netto rallentamento nel rispettivo iter elaborativo non solo in rapporto al nefasto scioglimento del Comune di Reggio Calabria avvenuto nell’ottobre 2012, ma soprattutto in ragione della conseguente reviviscenza del vecchio Piano Regolatore Generale, che tante difficoltà pone sul piano dello sviluppo urbanistico della città dello stretto .  

Nel corso della seduta si è dibattuto sulla necessità di imprimere una forte accelerazione all’iter propositivo, avendo riguardo di valorizzare le indicazioni espresse dal dirigente di settore sull’esigenza di attualizzare tale pianificazione urbanistica in rapporto alla dimensione che Reggio dovrà assumere in vista della costituenda Città Metropolitana, intesa non più come ristretta nei suoi confini comunali, ma orientata ad uno sviluppo omogeneo sul livello provinciale e in funzione delle varie realtà comunali che decideranno di aderirvi.

Diversi sono stati gli interventi dei componenti della commissione tra cui quello del consigliere comunale Pasquale Imbalzano (NCD), il quale ha evidenziato la necessità di non disperdere il lavoro compiuto nella scorsa legislatura che aveva visto l’approvazione del documento preliminare al PSC, passo propedeutico ad una corretta pianificazione del territorio, grazie al sinergico contributo delle istituzioni legislativamente competenti e attraverso il fattivo coinvolgimento delle associazioni di categoria, il tutto sintetizzato nel pregevole lavoro degli esperti Karrer, Moraci, Colombo che giunsero persino a Reggio per relazionare al Consiglio nel giorno della relativa approvazione nel novembre del 2011.

Infine, alla luce dei contributi, frutto di un proficuo confronto avvenuto tra i consiglieri componenti della stessa commissione ed il dirigente di settore dott. Carmelo Nucera , si è stabilito un cronoprogramma degli step necessari per dotare la città di un moderno strumento urbanistico che sia capace di coniugare da una parte la necessità di riordino della storica “Reggio” definita dai due torrenti ( Zona A) e dall’altra l’ambizioso obiettivo di incernierarla nella visione futura della città Metropolitana con i comuni montani, ionici e della fascia tirrenica .

Presenti alla seduta sono stati dunque i consiglieri Albanese, Pizzimenti , Marino, Matalone, Imbalzano, Quartuccio, Latella, Marra, Paris, Castorina , le conclusioni sono state tratte dal Presidente Sera.