Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Falcomatà: "salvare l'Atam è nell'interesse della città e dei lavoratori"

REGGIO. Falcomatà: "salvare l'Atam è nell'interesse della città e dei lavoratori"
ReP
"Salvare l'azienda Atam è nell'interesse della città e dei lavoratori», con queste parole si è espresso il Sindaco Giuseppe Falcomatà nel corso dell'incontro tecnico tra il dirigente dell'azienda di trasporti Antonino Gatto e le organizzazioni sindacali. Nella mattinata di ieri, si è discusso delle problematiche legate all'attività svolta dall'azienda, dal servizio scuolabus ai parcheggi. Ad ascoltare le esigenze dei sindacati, erano presenti gli assessori Agata Quattrone, Angela Marcianó e Giovanni Muraca. I sindacalisti hanno evidenziato gli aspetti critici che nuocciono all'azienda, con particolare rilevanza all'aspetto della manutenzione stradale che risulta quanto mai prioritario. Altro problema è quello dei parcheggi: molti cittadini sono soliti parcheggiare in zone dove le strade sono strette e i mezzi di trasporto urbano trovano non poche difficoltà a passare, per questo i controlli dovranno essere maggiori. Quello che chiedono i sindacalisti ed i lavoratori, è di poter assicurare un servizio alla città e ai suoi cittadini, anche per questo chiedono l'apertura del piazzale Botteghelle, spazio che verrebbe utilizzato per far partire i pullman, anche dei privati, per i viaggi a lunga percorrenza. Infine i sindacati vorrebbero l'istituzione di un tavolo operativo permanente per affrontate quotidianamente i problemi. Il primo cittadino si è detto «d'accordo con l'istituzione di un tavolo operativo sin da subito. Tutti abbiamo interesse affinché i problemi vengano risolti. Per la manutenzione straordinaria delle strade, sono stati stanziati 200 mila euro, pochi ma necessari per lavorare nell'immediato. La scelta di spostare gli autobus al Botteghelle, potrebbe essere una buona soluzione, ne trarrebbe beneficio piazza Garibaldi che vedrebbe decongestionato gran parte del traffico. Ribadiamo, come sempre abbiamo fatto, lq nostra volontà di salvare l'azienda».