Direttore: Aldo Varano    

VILLA S.G. (REGGIO). Dieni e Meetup M5S: “intervenire urgentemente su scuola dell’infanzia”

VILLA S.G. (REGGIO). Dieni e Meetup M5S: “intervenire urgentemente su scuola dell’infanzia”
ReP


La deputata Federica Dieni si unisce al Meetup di Villa San Giovanni nell’appello, sulla scorta di una segnalazione di alcuni cittadini, per porre rimedio allo stato di grave incuria della Scuola dell’Infanzia di Pezzo, sita nella città calabrese.

“E' da quasi un anno che alcuni genitori denunciano la negligenza dell'amministrazione comunale responsabile della cura delle strutture della Scuola dell’Infanzia di Pezzo di Villa San Giovanni, nella quale i rischi per la sicurezza dei bambini ed il degrado generale stanno diventando davvero insostenibili. Il MoVimento 5 Stelle chiede per questo con forza che le Amministrazioni competenti non seguitino a girare la testa dall’altra parte e che non si debba aspettare l’incidente prima di intervenire.
Malgrado un incontro col Dirigente Scolastico e l’appello ai vertici del Comune di fine gennaio, non è stata prospettata alcuna soluzione nel breve periodo, nonostante alcuni interventi si rendano ormai necessari e urgenti. La lista dei lavori da mettere in opera fa emergere la gravità della situazione. Anzitutto è indispensabile la messa in sicurezza del muro perimetrale esterno del plesso al fine di impedire che animali o persone possano irrompere nei luoghi in cui giocano i bambini. Vanno inoltre rimosse le strutture in legno esterne, visto che non sono più utilizzabili e presentano schegge e chiodi arrugginiti. E’ indispensabile ripristinare l’impianto di riscaldamento che vede, allo stato attuale, svariate perdite d’acqua che causano, tra l’altro, ulteriori danni alle strutture. Si rende indispensabile infine l’installazione di una segnaletica e dei rallentatori atti a garantire la sicurezza dei genitori e degli studenti.
Spiace dover constatare che sinora l'amministrazione comunale di Villa San Giovanni, ha preferito ignorare queste richieste, dimostrando un’indifferenza che, nei confronti dei diritti dell’infanzia, diviene ancor più odiosa ed intollerabile.