Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Il comitato Piccola Industria presenta "Lean Thinking- l'arte di migliorare"

REGGIO. Il comitato Piccola Industria presenta "Lean Thinking- l'arte di migliorare"

Garantire la riduzione degli sprechi e il miglioramento dell’efficienza all’interno delle aziende. È l'argomento approfondito nel Salone di Confindustria Reggio Calabria durante il seminario dal titolo "Lean Thinking - L'arte di migliorare", organizzato dalla rivista “L’Imprenditore” di Piccola Industria insieme al Comitato Regionale Piccola Industria di Unindustria Calabria e al Comitato Piccola Industria di Confindustria Reggio Calabria. Al tavolo dei relatori presenti il vicepresidente nazionale di Piccola Industria, Giorgio Possio, il professore di Lean Management dell'Università Bocconi, Arnaldo Camuffo, il presidente del Comitato Piccola Industria di Reggio Calabria, Antonino Tramontana, Renato Abate del Comitato di direzione de "L'Imprenditore", il responsabile per il centro sud della divisione Organizzazione di Praxi S.p.A, Renato Giugliano e il presidente del Comitato Piccola Industria di Unindustria Calabria, Aldo Ferrara. Tra il pubblico, anche gli studenti dell’istituto tecnico commerciale “Raffaele Piria” di Reggio Calabria. Dopo il benvenuto del presidente di Confindustria Reggio Calabria, Andrea Cuzzocrea, è stato Tramontana ad aprire i lavori. “Lean Thinking significa pensare snello - ha detto il presidente del Comitato Piccola Industria Confindustria Reggio Calabria - ed è un aspetto fondamentale in questo particolare momento storico, soprattutto per le realtà medio piccole. Con questo incontro intendiamo fornire ulteriori strumenti innovativi al nostro mondo imprenditoriale che intende migliorare l’efficienza all’interno delle aziende, per stimolare la riorganizzazione e l’eliminazione degli sprechi”. “Il Lean Thinking si inquadra perfettamente nel programma di piccola industria per una sorta di nuovo rinascimento industriale italiano – ha affermato Possio - e si lavora principalmente su due assi, sempre nell’innovazione. In primis per la parte tecnologica, aspetto sempre fondamentale nelle aziende, ma in secondo luogo anche sull’innovazione organizzativa e gestionale, tematiche altrettanto importanti. Stiamo girando in tutta Italia per diffondere la potenzialità di queste metodologie innovative e gestionali al fine di un miglioramento continuo delle imprese. Gli effetti positivi di queste buone pratiche sono ormai certificati e vogliamo investire soprattutto sui ragazzi – ha concluso il vicepresidente nazionale di Piccola Industria - affinché in futuro ci siano figure competenti in grado di gestire bene le imprese”. La crisi è un’occasione straordinaria per il mondo imprenditoriale secondo Camuffo dell’Università Bocconi e autore del libro ‘L’arte di migliorare’, “per provare a recuperare competitività e tornare produttivi. Per farlo è necessario avere le conoscenze e le energie adeguate. Questo è il Lean Thinking, l’insieme di metodologie che consentono alle aziende di recuperare competitività eliminando due “peccati capitali”: gli sprechi e l’eccesso di variabilità. L’obiettivo finale – ha concluso Camuffo – è costruire processi aziendali che arrivino al cliente con un prodotto o con un servizio dopo aver eliminato tutte le attività non necessarie e che non generano valore”.