Direttore: Aldo Varano    

CGIL Calabria e CGIL Rc-Locri su no alla centrale a Carbone dal Tar

CGIL Calabria e CGIL Rc-Locri su no alla centrale a Carbone dal Tar
ReP

Reggio Calabria – “Esprimiamo piena soddisfazione per la decisione del Tar del Lazio di accettare il ricorso delle associazioni ambientaliste, dei movimenti e dalla Regione contro la costruzione della centrale a carbone a Saline Joniche”. Con queste parole, la Segreteria CGIL Calabria e la Segreteria Cgil Rc-Locri commentano quanto stabilito dal Tribunale Amministrativo Regionale che ha accettato il ricorso presentato nel novembre 2012 da Greenpeace, Legambiente, Lipu, WWF ( poi unificato a quello della Regione).
“E’ una vittoria del territorio verso il territorio. Dei movimenti e delle associazioni che hanno lottato per tutelare questo luogo che ha una vocazione prettamente turistica e la cui valenza ambientale - paesaggistica è sotto gli occhi di tutti. Un patrimonio da valorizzare. Un luogo che deve essere protetto e curato e dove la stessa fragilità diventa concreta occasione di sviluppo”.
“Da oggi in poi, deve essere la Politica tutta e le Istituzioni competenti a dare vita a un progetto che rispetti l’equilibrio di Saline Joniche nel suo insieme, puntando a uno sviluppo eco-sostenibile”.


Reggio Calabria, 1 marzo 2015


SEGRETERIA CGIL CALABRIA
SEGRETERIA CGIL RC-LOCRI