Direttore: Aldo Varano    

OPPIDO M. (RC). Illustrato il progetto umanitario "Oppido incontra l'Africa"

OPPIDO M. (RC). Illustrato il progetto umanitario "Oppido incontra l'Africa"

Così come da programma lunedì 16 marzo presso la Sala Consiliare del Palazzo Municipale di Oppido Mamertina si è tenuta la conferenza stampa durante la quale è stato presentato ed illustrato dettagliatamente il progetto umanitario “Oppido incontra l'Africa”. Davanti ai microfoni si sono presentati i rappresentati dell'Amministrazione Comunale oppidese, il Presidente della Fondazione “Carmine Anastasio Onlus” Fabio Fanciulli, il Presidente della Fondazione “Letterio Giordano” Francesco Giordano e, in collegamento via Skype, il Funzionario del Ministero dell'Istruzione della Guinea del Governo presieduto da S.E. Mohamed Said Fofana.Il Sindaco Domenico Giannetta, dopo aver “aperto le danze” da buon padrone di casa, ha ringraziato le Fondazioni "Carmine Anastasio Onlus" e "Letterio Giordano" per tutto quello che hanno fatto fino ad ora per il continente africano, per tutto l'impegno e la dedizione che quotidianamente ci mettono nella loro attività e, ancora, per aver scelto Oppido Mamertina come città partner per questa grande iniziativa umanitaria. Fabio Fanciulli e Francesco Giordano, presidenti delle due fondazioni, dopo aver ringraziato a propria volta il Sindaco e l'intera amministrazione comunale per aver abbracciato immediatamente tale progetto ed essersi adoperati materialmente per la riuscita dello stesso, hanno illustrato il progetto “Oppido incontra l'Africa”, che consta di diversi momenti e diverse iniziative di cooperazione tra le due fondazioni, Oppido Mamertina e i suoi cittadini, le scuole del centro preaspromontano e la Repubblica di Guinea.Innanzitutto è stato bandito un concorso rivolto ai ragazzi frequentanti le scuole medie inferiori e superiori oppidesi. Gli studenti dimostreranno tutta la propria sensibilità sul tema “Africa” esprimendo le sensazioni che questo nome evoca nella propria mente, attraverso la stesura di un elaborato dal titolo “La mia idea di Africa - L’Italia tra l’Africa e l’Europa”. Il concorso nasce con l'intento di creare un momento nel quale è possibile guardare dentro sé stessi per scoprire ed esternare il proprio amore per il prossimo, soprattutto nei confronti del fratello meno fortunato. I due elaborati vincitori saranno premiati Lunedì 23 marzo alle ore 10,30 presso il Cinema Teatro di Oppido Mamertina in occasione dell'incontro tra le Fondazioni “Carmine Anastasio Onlus” e “Letterio Giordano” con i ragazzi delle scuole, organizzato dall'Assessore all'Istruzione Elisa Scerra, con lo scopo di mettere a conoscenza i ragazzi, i docenti, il personale scolastico e i dirigenti, delle condizioni in cui devono vivere i bambini africani e di quale sia l'operato delle Fondazioni in Repubblica di Guinea, il tutto attraverso la visione di alcuni video che mostreranno le immagini riprese nello stato africano. A tal proposito è intervenuto, durante l'odierna conferenza stampa, il Dott. Giuseppe Legato, medico missionario, che ha spiegato quali sono gli aspetti sanitari e assistenziali della missione che si finanzierà grazie a questo progetto umanitario che sta prendendo vita ad Oppido Mamertina. Anche i dirigenti scolastici Ferdinando Rotolo (Istituto Comprensivo Oppido-Molochio-Varapodio) e Pietro Paolo Meduri (Istituto d'Istruzione Superiore di Oppido Mamertina) hanno voluto dare la massima disponibilità per iniziative, anche future, di questo calibro.I temi premiati saranno mandati in Africa e donati al popolo Guineano dove il Ministro dell’Istruzione Guineano ne darà divulgazione alle scuole di pari grado. Inoltre il giorno della premiazione verrà creato un videomessaggio e una sequenza fotografica che verrà inviata agli alunni guineani che fanno parte delle scuole aderenti al progetto. Questo affinchè si crei anche un ulteriore punto di contatto e di comunione tra i ragazzi delle scuole oppidesi e i loro pari età guineani. A tal proposito anche in Guinea stanno preparando una video-sorpresa per gli studenti delle scuole del centro preaspromontano.Si è proseguito poi con l'illustrazione delle altre iniziative che compongono il progetto umanitario “Oppido incontra l'Africa”: sempre lunedì 23 marzo, ma alle ore 18:30, presso la Sala Convegni del Palazzo Grillo, le Fondazioni incontrarenno i cittadini e le associazioni del comune preaspromontano, per spiegare loro cosa sia e quanto sia pericoloso il virus Ebola, presente nei paesi dove essi svolgono le proprie attività umanitarie. Durante questo momento, organizzato dall'Assessore alla Cultura e all'Associazionismo Eleonora Bellantonio, sarà effettuata una raccolti fondi per l'acquisto di materiale utile per le dotazioni ospedaliere, da mandare in Guinea, in modo da riuscire ad affrontare l'emergenza Ebola. Ulteriore supporto economico proverrà dalla vendita di matite preparate per l'occasione dalle fondazioni “Carmine Anastasio Onlus” e “Letterio Giordano”.Prima di concludersi, la conferenza stampa, ha vissuto un momento che ha fatto emozionare tutti i presenti. Come previsto c'è stato un collegamento via skype con il funzionario del Ministero dell'Istruzione della Repubblica di Guinea del Governo presieduto da S.E. Mohamed Said Fofana, che ha spiegato quanto le Fondazioni “Carmine Anastasio Onlus” e “Letterio Giordano” abbiano fatto per il suo Paese e quanto questo nuovo progetto sia importante per loro nella durissima lotta all'Ebola. Insieme al funzionario ministeriale c'erano i bambini guineani delle scuole coinvolte nel progetto e loro hanno lasciato trasparire tutta la gioia nei propri volti, l'entusiasmo di stare tra i banchi di scuola e gli occhi pieni di speranza di coloro che sostenevano gli striscioni con su scritto "Oppido rencontre l'Afrique". “L'unica cosa che oggi mi rammarica, è che sono stati pochissimi i giornalisti che hanno partecipato alla conferenza stampa e che, quindi, hanno avuto la possibilità di vedere con i propri occhi i visi pieni di speranza dei bambini guineani che tenevano in mano gli striscioni inneggianti al nostro progetto umanitario.” - ha detto Domenico Giannetta, Sindaco di Oppido Mamertina, al termine della conferenza stampa - “Noi, fin da subito, abbiamo creduto nella bontà del progetto e ci siamo buttati a capofitto, insieme alle Fondazioni, affinchè diventasse realtà. Adesso faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità, e anche di più, per far si che quei bambini, che oggi ci hanno regalato un'emozione unica, abbiano, grazie al nostro aiuto, un motivo in più per gioire e sorridere. Invito dunque tutti quanti a dare una mano e a partecipare numerosi alle iniziative affinchè 'Oppido incontra l'Africa' riesca a raggiungere lo scopo che si è prefissato quando è stato ideato. Sono sicuro che Oppido Mamertina e gli oppidesi non deluderanno le aspettative, ma anzi dimostreremo ancora una volta quanto i principi di fratellanza e solidarietà siano all'apice della nostra scala valoriale”.