Direttore: Aldo Varano    

Il consigliere regionale D'Acri (Oliv. Pr) al Vinitaly

Il consigliere regionale D'Acri (Oliv. Pr) al Vinitaly
 

" Il ‘Vinitaly’ è una vetrina importantissima per i nostri produttori, un appuntamento al quale non può assolutamente mancare l’enologia ma anche tutte le eccellenze enogastronomiche  che vogliono farsi spazio sul mercato e conquistare apprezzamenti e consensi degli esperti e degli operatori commerciali italiani ed esteri”. Lo ha dichiarato oggi a Verona il consigliere regionale Mauro D’Acri (Oliverio Presidente) Segretario della II Commissione consiliare “Bilancio, Programmazione economica e Attività produttive, Affari dell'Unione europea e Relazioni con l'estero”. “Ho espresso ai produttori calabresi, al Presidente Oliverio, agli esponenti dell’Unioncamere ed ai dirigenti dell’Amministrazione regionale presenti in Fiera - ha aggiunto D’Acri - l’augurio  che la presenza in questa importantissima rassegna sancisca un definitivo risveglio della Calabria vinicola, per troppo tempo ‘bella addormentata’ del vino italiano. E’ necessario che l’immagine del nostro vino si riposizioni non solo nell’ambito dei vini del sud”. “E’decisivo - ha aggiunto l’esponente politico –  segnare una presenza qualificata, per far conoscere e quindi apprezzare il ‘vigneto Calabria’. I tempi sembrano ormai maturi, come confermano prestigiosi riconoscimenti assegnati alle nostri migliori produzioni, e anche nel campo vinicolo  è ora   di scrollarsi di dosso vecchi complessi, per accettare il confronto aperto con tutti rilanciando la sfida del gusto e della qualità”. D’Acri ha visitato Verona  gli stand dei produttori di vini calabresi presenti al “Vinitaly 2015” la più importante manifestazione enologica internazionale che vede un’area calabrese, una vera e propria “isola regionale” con accattivanti spazi espositivi  in mezzo a tutto il meglio di calici e bottiglie in mostra alla Fiera di Verona  che, fino mercoledì, anche quest’anno si conferma la capitale mondiale del vino. Il Consigliere D’Acri si è soffermato soprattutto nell’area  del padiglione 3 dove le  aziende di tutte e cinque le province calabresi hanno aperto i propri stand organizzati dall’Unione regionale delle Camere di Commercio ma anche nelle altre aree espositive dove aziende leader sfidano i più bei nomi dell’enologia italiana con autonomi stand eleganti e suggestivi. Il “Vinitaly” è soprattutto vino, ma non solo. Nell’ambito della grande kermesse internazionale uno spazio importante della Fiera è dedicato anche quest’anno al Sol,  il Salone dell’olio d’oliva extravergine ed alle migliori produzioni di nicchia. Anche qui il Consigliere D’Acri ha fatto tappa nel corso della sua visita, soffermandosi negli stand che hanno messo in vetrina  i migliori produttori di extravergine, anche biologico di tutte e cinque le province . “Vino e olio, due prodotti di eccezionale qualità alimentare - ha osservato D’Acri - rappresentano qui due pilastri portanti della nostra economia, due emblemi che al tempo stesso costituiscono il vertice della piramide dei cibi sani ed il massimo della nostra produzione agroalimentare che comprende prodotti unici e pregiati quali, tra gli altri, la carne di bovini di razza podolica, le clementine, la cipolla rossa di Tropea, i fichi dottati ”.Le istituzioni, la politica e gli stessi operatori del settore  – ha concluso D’Acri – devono essere consapevoli del valore di queste risorse per tutelarle adeguatamente, promuoverle e affrontare i mercati internazionali senza alcun complesso”.