Direttore: Aldo Varano    

CALABRIA. Regione: Giunta, quattro milioni di euro per difesa coste

CALABRIA. Regione: Giunta, quattro milioni di euro per difesa coste

''Su proposta del presidente Mario Oliverio e dell'assessore ai Lavori pubblici Antonino De Gaetano - informa una nota dell'Ufficio stampa - la Giunta regionale, nell'ultima riunione, ha deliberato di rimodulare alcuni fondi del Por Calabria Fesr 2007-2013 per un ammontare di circa quattro milioni di euro, finalizzandoli alla tutela della coste calabresi, minacciate dall'erosione marina, e degli insediamenti urbani circostanti''. ''Sono 18 - prosegue la nota - gli interventi finanziati. Nella provincia di Reggio sono previsti interventi di difesa costiera, a salvaguardia delle infrastrutture e delle abitazioni esistenti lungo un tratto di litorale, in prossimita' del torrente Oliveto e in localita' Riace nel Comune di Motta San Giovanni; lungo un tratto di litorale nel Comune di Melito Porto Salvo e in localita' Pellaro e Pentimele del Comune di Reggio; lavori di sistemazione di difesa costiera, a salvaguardia delle abitazioni esistenti lungo un tratto di litorale in localita' Bocale del Comune di Reggio e sistemazione idraulica nel tratto della foce del torrente Torbido. Nella provincia di Catanzaro sono previsti interventi di difesa costiera a valle della statale 18 nel Comune di Falerna e in localita' Marina e Caposuvero-Sperone del Comune di Gizzeria ed un intervento di sistemazione del tratto di foce del Fiume Uria. Per la provincia di Cosenza sono previsti interventi di difesa costiera del centro abitato del Comune di Diamante, a protezione della statale 18 nel Comune di Amantea, in localita' San Pietro e Santa Maria del Comune di Bonifati, in localita' Pietrabianca del Comune di Sangineto e del centro abitato del Comune di Belvedere Marittimo, a sud del porto del Comune di Cetraro, in localita' Sciabiche del Comune di Acquappesa, dell'abitato nord del Comune di Guardia Piemontese, nel Comune di Fuscaldo e in localita' Frailliti del Comune di Longobardi''.