Direttore: Aldo Varano    

ASP CATANZARO. Incontro tra vertice aziendale e responsabili dell'Ospedale di Lamezia

ASP CATANZARO. Incontro tra vertice aziendale e responsabili dell'Ospedale di Lamezia
 

 Superamento delle attuali criticità dei servizi sanitari e aspetti riorganizzativi sono gli argomenti di cui si è discusso nel corso dell’incontro tra il Commissario Straordinario dell’ASP di Catanzaro, Dott. Giuseppe Perri e i direttori delle strutture dell’ospedale “Giovanni Paolo II”, che si è tenuto nella sede direzionale di Lamezia Terme. Il neo manager, affiancato dal Direttore sanitario, Dott. Carmine Dell’Isola e dal Direttore amministrativo, Dott. Giuseppe Pugliese, ha innanzitutto voluto illustrare i motivi che hanno dettato la scelta dei due suoi più stretti collaboratori, individuati oltre che per le loro “doti umane e professionali”, soprattutto per la formazione manageriale e la conoscenza della realtà sanitaria provinciale e regionale, acquisite nel corso delle loro precedenti esperienze: Dell’Isola, esperto di organizzazionesanitaria e management, ha finora ha ricoperto il ruolo di direttore dell'U.O.C. Programmazione e Controllo nell'ASP di Catanzaro, Pugliese si conferma nella triade del vertice aziendale dando continuità al lavoro amministrativo iniziato negli anni precedenti.Il Dott. Perri nel sottolineare che il suo incarico si inserisce in un particolare periodo di “congiuntura economica e sociale, che richiede sacrifici rispetto al passato e che vede la Sanità regionale in piano di rientro”, con riferimento alle problematiche emergenti, ha indicato i punti sui quali iniziare a lavorare, primi fra tutti la ricognizione e ridefinizione dell’assetto organizzativo con l’individuazione delle responsabilità, alla luce del decreto di riordino della rete ospedaliera. Una programmazione che consentirà di ottimizzare l’impiego delle risorse umane operando un riequilibrio verso quelle strutture dove la carenza di personale sta mettendo a dura prova la resistenza fisica e mentale degli operatori. Un grave problema, questo, evidenziato da più parti e che trova alcune soluzioni tampone nel decreto n. 2/2015 del Commissario ad Acta, che stabilisce i casi in cui è possibile sostituire il personale senza preventiva autorizzazione e specifica che la copertura dei posti vacanti potrà essere autorizzata solo dopo aver riorganizzato in efficienza il personale già esistente.Il Commissario straordinario ha annunciato che si avvierà a breve la contrattazione decentrata con le organizzazioni sindacali del Comparto e della Dirigenza con l’obiettivo, attraverso l’avvenuta rideterminazione dei fondi contrattuali, di poter applicare alcuni importanti istituti contrattuali e, dopo 8 anni dall’avvenuto accorpamento, equiparare finalmente le retribuzioni degli operatori delle due ex Asl di Lamezia e Catanzaro, oggi con un salario differente pur con uguali mansioni.Oltre alla rideterminazione della rete ospedaliera, altri temi considerati dal Dott. Perri riguardano la riorganizzazione delle postazioni di continuità assistenziale, delle attività territoriali e degli uffici amministrativi, il miglioramento tecnologico dei presidi attraverso un piano di investimenti per il potenziamento delle tecnologie biomediche e del sistema informatico.Pieno sostegno e condivisione sono stati espressi al Commissario straordinario dal  Dott. Dell’Isola e dal Dott. Pugliese che hanno ribadito il loro impegno per superare problematiche vecchie e nuove anche al fine di riacquistare la fiducia dei Cittadini del nostro territorio.