Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Il 24 aprile all'Anassilaos il premio San Giorgio

REGGIO. Il 24 aprile all'Anassilaos il premio San Giorgio
 (rep)

Nell’ anno 1999 – su suggerimento dell’allora Sindaco della Città Prof. Italo Falcomatà – l’Associazione Culturale Anassilaos, d’intesa anche con la Parrocchia di San Giorgio al Corso, in occasione della Festa di San Giorgio Martire, Patrono della nostra Città, diede vita al Premio San Giorgio conferito ad Enti, Istituzioni Culturali,  Ordini Professionali, Associazioni, personalità e cittadini  che operano in Città e in Provincia, contribuendo con il loro fattivo impegno alla crescita umana, civile, economica, sociale e culturale della nostra Comunità. Anche quando, qualche anno dopo,  il Comune di Reggio Calabria promosse il San Giorgino d’Oro, l’iniziativa dell’Associazione Anassilaos continuò, anno dopo anno, ad affiancarsi a quella dell’Ente da cui venne riconosciuta come parte integrante delle celebrazioni organizzate  per celebrare il Santo Patrono.  “Urbs Regina, vetustate maxime pollens, potentia, opibus, militia, et imperio olim carissima, viros genuit pietate, sapientia, peritia militari, fortitudine liberalibusque artibus toto orbe celeberrimos” scriveva  Giannangelo Spagnolio, il più importante storico reggino, nel De Rebus Rheginis,  esaltanto nel XVII secolo Reggio Calabria per aver dato i natali a uomini celeberrimi in ogni settore e campo dell’attività umana.

Il PremioAnassilaos San Giorgio si propone dunque di esprimere gratitudine e apprezzamento a quei reggini e non reggini, che in patria, o lontani dalla patria, hanno contribuito e contribuiscono alla crescita civile, culturale, economica della Città. Come da tradizione consolidata - ormai da diciassette anni - la cerimonia conclusiva del Premio si svolgerà  il  24 aprile, presso la stessa Chiesa di San Giorgio al Corso (Tempio della Vittoria), al termine della Santa Messa, alle ore 19,15.  La ragione di una tale scelta, a parte la disponibilità cortese e generosa del parroco  Don Nuccio Santoro, è evidente. Un Premio ispirato al Santo Patrono della Città, alle sue virtù eroiche, non poteva trovare sede migliore che nel Tempio della Vittoria. In quella antica e vetusta Chiesa un tempo i sindaci appena eletti si riunivano per prestare il loro giuramento agli ordinamenti civici e per  prendere le decisioni più importanti e gravide di conseguenze per la stessa città. Nell’edizione 2015 del Premio sono state soprattutto segnalate Istituzioni e Associazioni che operano nei più diversi campi di attività quale segno di gratitudine per un “volontariato culturale” che continua – e questo è un segno di particolare merito - nonostante la crisi economica, e talune personalità, alcune delle quali alla guida delle rispettive associazioni,  attive nel settore della ricerca, della scrittura, dell’impegno umano e sociale. Per la prima volta da quest’anno inoltre  – a dimostrazione di quanto il culto di San Giorgio sia diffuso in tutto il mondo – riceverà il riconoscimento una personalità proveniente da un Paese, il Portogallo, che ha come Patrono proprio San Giorgio. Si tratta della Prof.ssa Maria da Graça Gomes de Pina, Docente di Lingua portoghese Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e traduttrice di testi letterari.

Da ultimo, nel 2015  il poema Comunicação   della grande scrittrice Natália de Oliveira Correia. Ecco i riconoscimenti: il Planetario Provinciale Pythagoras di Reggio Calabria(Direttore Scientifico la Prof.ssa Angela  Misiano) per l’intensa attività svolta a favore della conoscenza, soprattutto fra i giovani, dell’astronomia e delle scienze ad essa collegate;ilComitato UNICEF di Reggio Calabria (Presidente Comitato Prov.le Dott. Pietro Marino), Sezione del Comitato Italiano per l'UNICEF  per l’impegno con il quale anche a Reggio Calabria adempie al mandato  dell’UNICEF (United Nations Children's Fund ) di tutelare e promuovere i diritti di bambine, bambini e adolescenti, nonché di contribuire al miglioramento delle loro condizioni di vita; il Centro Studi Musicali “Giuseppe Verdi”(Presidente Maestro Sergio Romeo) nata  nel 1999 con l’intento di creare un ambiente in cui la libertà di espressione musicale e le possibilità di formazione professionale consentano di scoprire e valorizzare le notevoli potenzialità artistiche presenti in molti giovani allievi; il Museo Diocesano Mons. Aurelio Sorrentino (Direttore Dr.ssa Lucia Lojacono), nato  per  meglio conservare e custodire il patrimonio artistico delle Chiese della Archidiocesi e della Diocesi di Bova, il Museo, voluto fortemente da Mons. Giovanni Ferro Ferro e oggi intitolato alla figura di Mons. Sorrentino, oltre a custodire la memoria dell’ inestimabile patrimonio artistico e culturale della nostra città,  svolge un ruolo propulsivo di approfondimento e conoscenza di quella medesima memoria attraverso le iniziative espositive  e convegnistiche promosse;Italia Nostra Sezione di Reggio Calabria (Presidente Prof.ssa Angela Martino) per l’impegno con cui si batte per la salvaguardia dei beni culturali e ambientali, per la valorizzazione delle aree archeologiche anche attraverso l’impegno diretto (nel parco archeologico dei Tauriani di Palmi e dell’area “Griso-La Boccetta” di Reggio Calabria); per la promozione e il recupero di momenti significativi della storia del territorio (dalle linee ferroviarie taurensi al recupero di Motta Sant’Agata; dai terrazzamenti della Costa Viola ai borghi antichi; la Lega Ambiente Sezione Provinciale di Reggio Calabriache festeggia i suoi 30 anni di attività per l’azione costante di denuncia, informazione, formazione, mobilitazione e proposta sui temi non soltanto ambientali ma anche di carattere sociale e culturale con un impegno volto anche alla tutela dei diritti, alla difesa della legalità e della giustizia sociale. Tra le iniziative promosse si ricorda la Corrireggio giunta nel 2015 alle 33^ edizione; tra i cittadini impegnati a vario titolo premiati il  Dott. Carmelo Ollio, Presidente della Sezione Provinciale di Reggio Calabria dell’ Ente Nazionale Sordi per l’impegno con il quale, alla guida della Sezione reggina, promuove con diverse e significative iniziative l'integrazione delle persone sorde nella società, la promozione della loro crescita, autonomia e piena realizzazione umana; il Dott.Carmelo Giuseppe Nucera, Presidente Circolo Culturale Apodiafazziper aver contribuito a difendere e valorizzare la Lingua e la Cultura Greco Calabra favorendo - mediante  la promozione di incontri e convegni - la conoscenza  delle tradizioni e della storia dei Greci di Calabria; il Dott. Saverio Festa Presidente  dell’ Ordine dei Chimici della Calabriaper avere - al di là dei compiti istituzionali propri di un Ordine Professionale - favorito la conoscenza della Chimica e le ricadute positive di essa nella nostra vita quotidiana,  mediante la promozione di incontri e convegni sia di carattere scientifico che divulgativo. Da ultimo  per avere realizzato nella nostra Città, con grande impegno e sforzo organizzativo, in occasione del Bicentenario della nascita di Raffaele Piria, il XVI Congresso Nazionale dei Chimici;Mons. Sebastiano Plutino, Canonico Capitolo Metropolitano. Rettore Chiesa Annunziata di Reggio Calabria. Confessore Straordinario del Seminario Arcivescovile "Pio XI"; l’Ass. Capo Polizia di Stato Giuseppe Lupia, responsabile Settore U.P.G.S.P. Volanti della Questura di Reggio Calabria, Segretario Regionale Generale del Sindacato Italiano Unitario Lavoratori della Polizia di Stato. Impegnato nella realizzazione di iniziative a favore della legalità e della solidarietà in collaborazione con istituti scolastici del Capoluogo e della Provincia. Si ricorda, tra l’altro, il Progetto Cuore SIULP; Giuseppe Diaco e il Dott. Giuseppe Nicolòper aver trasformato la propria personale   passione “collezionistica” in uno strumento di conoscenza della storia e della musica. Il primo (Diaco) promuovendo e  contribuendo all’allestimento di importanti mostre di carattere storico. Il secondo (Nicolò) per aver favorito, sia mediante la trasmissione televisiva curata su ReggioTV, che attraverso interventi e incontri, la conoscenza  delle tecniche di riproduzione e diffusione della musica; Domenico Mazzù, autore di un recente volume dedicato alla Chiesa Parrocchiale di Gallico Marina,  cultore di storia e infaticabile  ricercatore,  per aver sottratto all’oblio del tempo documenti preziosi che hanno consentito di conoscere artisti reggini e momenti e aspetti particolari della storia sociale, economica e religiosa di Gallico; il  Cav. Uff. Francesco De Carlo, già titolare della antica tabaccheria De Carlo (1912)er aver saputo, attraverso gli anni, mantenere l’antica tradizione di famiglia poi trasmessa alle nuove generazioni, conservando preziosa memoria di un passato familiare che costituisce anche uno spaccato prezioso della storia della nostra Città; Nicola La Barbera, già docente di matematica,studioso della cultura Arbëresh d’Italia, scrittore;il Dott. Maurizio Furforoso, psicologo, docente esterno in diversi corsi di istruzione e formazione. Impegnato in attività di volontariato. Tenente di Complemento Corpo Sanitario dell’Esercitoe componente dell’UNUCI di Reggio Calabria. Infine nel 70° Anniversario della Resistenza Premio alla Memoriadei partigiani reggini (Roccaforte del Greco) Marco Perpiglia e Giuseppina Russo.