Direttore: Aldo Varano    

BAGNARA (RC). Grande successo de "L'artisti a Bagnara e..."

BAGNARA (RC). Grande successo de "L'artisti a Bagnara e..."
 

     

Grande successo per la mostra d'arte calabrese “L'artisti a Bagnara e...”, la kermesse d'arte ormai alla sua Sesta Edizione, che si è svolta nei giorni sabato 18 e domenica 19 aprile presso la sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Bagnara Calabra. L'intento dell'iniziativa è di adibire uno spazio in cui gli artisti calabresi possano esporre i loro lavori, di far fruire l'arte a grandi e piccoli, addetti ai lavori e non, e di fare cultura evidenziando luoghi, personaggi, scrittori e musicisti che contribuiscono alla crescita della nostra terra mediante la rispettiva attività.Sabato 18 aprile, dopo i saluti iniziali di Mimma Garoffolo, che ha spiegato il programma delle attività nei due giorni e il senso della manifestazione d'arte, Stefania Guglielmo (Studentessa, Università di Messina), ha condotto l'inaugurazione della mostra, la presentazione e la consegna degli attestati agli artisti partecipanti: Giuseppe barbaro, Alessandro Allegra, Ivan Iannì, Giuseppe Barreca, Tamara Calafiore, Daniela Gironda, Pavia Carmelo, Teresa Borgese, Caterina Mauro. Quindi si è passati alla consegna della targa a un personaggio illustre di Bagnara Calabra, per il 2015 Mimmo Villari, mentre l'artista dell'anno, Alessandro Allegra, ha ricevuto una scultura del maestro scultore Carmelo Zoccali.Alle premiazioni è seguito il tradizionale appuntamento con la valorizzazione del patrimonio storico-culturale locale. Nel corso di questa edizione si è parlato di Palmi, con la partecipazione di due ospiti di riguardo, Rocco Deodato, Presidente della Pro Loco di Palmi, e Enza Militano,  Insegnante e Autrice di una “Storia di Palmi” in due volumi. Le radici plurimillenarie della cittadina tirrenica sono state sinteticamente illustrate con l'ausilio di un filmato, curato dalla prof.ssa Militano, la quale ne ha poi ripercorso, nel corso del successivo dibattito moderato dallo storico  Natale Zappalà e Rocco Deodato, le tappe fondamentali, dall'epoca greco-romana del centro di Taureana sino alla fondazione medievale del centro noto come “De Palmis”, con un focus sui tanti personaggi illustri nati all'ombra del monte Aulinas, Cilea, De Salvo e Repaci su tutti.La serata è proseguita con la degustazione tipica, allietata dal grande ritorno degli “Angeli blu”, rock band composta da Enrico Oriana e Massimo Ocello (basso elettrico), Alfonso Barbara e Carmelo Versace (batteria), Domenico Frosina (chitarre), Francesco Santoro (tastiere), Giuseppe Gioffré e Tonino Lopresti (voce); mentre gli artisi sono stati intervistati da Stefania Guglielmo e dallo speaker Ricky Gioffré in diretta radiofonica da RadioBagnaraWeb.Domenica 19 aprile si è aperta la mostra e si è dato spazio alla letteratura con la presentazione del libro di Vincenzo Laurendi, “I giochi di Morfeo” (Disoblio Edizioni), nella quale, oltre all'autore, sono intervenuti il presidente Mimma Garoffolo, il giornalista Carmelo Tripodi e l'editore Salvatore Bellantone; una raccolta di racconti ambientati tutti nel Sud, il cui senso è mettere a fuoco le storie drammatiche degli ultimi della nostra società ma anche l'urgente bisogno di tornare a sognare, unica speranza capace di far rinascere ognuno a nuova vita, per mezzo dell'amore.La serata si è conclusa con una nuova degustazione tipica e si è dato appuntamento alla prossima edizione, con nuovi artisti, personaggi, luoghi, musicisti e scrittori, ma soprattutto con tanta arte e tanta cultura, parole chiave di una Calabria che opera e si dà da fare, per un futuro migliore della sua terra e della comunità.