Direttore: Aldo Varano    

AMANTEA (CS). Cresce l'attesa per l'invasione digitale del 30 aprile

AMANTEA (CS). Cresce l'attesa per l'invasione digitale del 30 aprile
 

   

È tutto pronto per la prima “invasione digitale” del centro storico di Amantea. Giovedì 30 aprile, infatti, a partire dalle ore 9.45 sarà possibile invadere, dal punto di vista culturale, le parti più nascoste della città vecchia, seguendo un itinerario particolare tra storia, arte ed architettura.Il comune di Amantea, grazie allo spirito d’iniziativa del sindaco Monica Sabatino e del delegato al centro storico Elena Arone, ha aderito al progetto “Invasioni Digitali”: un esperimento rivolto a diffondere la cultura e l’utilizzo degli open data e per sensibilizzare le istituzioni all’uso del web e dei social media. Dallo scorso 26 aprile e fino al prossimo 3 maggio in tutta Italia gli invader visitano siti di indubbio interesse, entrando in contatto con realtà poco conosciute e diffondendo questo patrimonio di conoscenza attraverso il concetto della condivisione che la rete e i social network sono in grado di garantire. Per questo viaggio della memoria, applicato però alla comunicazione moderna, è stato scelto il simbolo della città: quel borgo antico che la stessa Arone, qualche tempo addietro ha indicato “come la madre di Amantea e di tutti gli amanteani”. Il ritrovo dei partecipanti è fissato davanti al palazzo municipale. Parteciperà anche una rappresentanza degli studenti delle scuole superiori cittadine. La dirigenza scolastica ed il preside Francesco Calabria hanno sposato in pieno le finalità del progetto.