Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Il Liceo "Tommaso Gullì" vince al Certame Internazionale di Bruniano

REGGIO. Il Liceo "Tommaso Gullì" vince al Certame Internazionale di Bruniano
 

Giunto quest’anno alla sua XIV edizione, si è concluso a Nola il Certame Internazionale Bruniano, la più importante manifestazione culturale che si svolga in Italia dedicata alla filosofia e, in particolare, all’opera e al pensiero di Giordano Bruno. Promosso dall'amministrazione comunale nolana e organizzato dall'assessorato alla Cultura e Istruzione, il concorso filosofico, cuore della manifestazione, ha visto gareggiare studenti italiani e stranieri appartenenti agli ultimi due anni degli istituti scolastici superiori e universitari. “De gli eroici furori” è stata l’opera bruniana scelta quest’anno dalla commissione esaminatrice, sulla quale si sono cimentati 146 studenti provenienti da ben trentaquattro licei e tre università italiane. La prova, consistente nell’elaborazione di un saggio breve corredato da documenti critici, si è svolta nella giornata del 17 aprile presso il Liceo Classico “G. Carducci” di Nola, che tradizionalmente ospita l’evento. Unica rappresentanza calabrese presente al prestigioso certame è stata la delegazione scolastica del Liceo delle scienze umane Tommaso Gullì, composta dalle quattro studentesse Miriam Richichi (IV A), Erika Neri (IV B), Daniela Mafrica e Maria Letizia Tulino (V A) che, superata la prima selezione interna all’Istituto, hanno egregiamente rappresentato la scuola reggina ottenendo un’importante affermazione. L’allieva Miriam Richichi, infatti, distinguendosi per le sue capacità argomentative, ha convinto la giuria conquistando il quarto posto del podio e si è aggiudicata uno dei cinque premi pecuniari messi a concorso.  Grande soddisfazione ha espresso il Dirigente Scolastico, Alessandro De Santi, che ha sostenuto con entusiasmo la partecipazione attiva del liceo a un evento culturale che negli anni ha conquistato prestigio internazionale. Le giovani liceali supportate e accompagnate dalla prof.ssa Maria Negrini, coordinatrice del Dipartimento di area filosofica e storico-sociale del liceo, hanno potuto condividere un’esperienza significativa che, come ogni anno, non si limita alla prova saggistica ma comprende un insieme di iniziative svolte nel corso di tre giorni, occasioni di scambio e di arricchimento non solo filosofico, ma anche umano e culturale per tutti i partecipanti.E’ un risultato straordinario che, oltre a dare soddisfazione al percorso personale della giovane allieva, premia il lavoro quotidiano portato avanti dai docenti dell’istituto e aggiunge un significativo valore alla proposta formativa del Liceo Tommaso Gullì, confermando la centralità e l’importanza della formazione umanistica nel percorso di crescita dei suoi studenti.